Blog

Robbie Williams e PSY non sono laureati (per fortuna)

Robbie-Williams-PSY

I laureati sono peggio dei conservatori. Basta vedere questi qua al governo adesso. Penso che non ho una laurea e viaggio sul Guzzy V7, progettato da un genio senza laurea (Lino Tonti). Penso al mio maestro Chris Briggs, niente laurea. Briggsy segue la carriera del mio ex pupillo Robbie Williams (è tanto se ha fatto quella che da noi è la terza media) che ha sfangato un altro album e probabilmente venderà un altro sfracelo di copie grazie ad un ottimo singolo, Candy, scritto con Gary Barlow, niente laurea, e prodotto da Jacknife Lee, niente laurea! Si prevedeva pure un featuring di Slash (anche lui non è andato oltre le nostre medie). Aggiungo che in Inghilterra ci deliziamo ad ascoltare il “Korean Pop”, il nuovo trend del momento, e in particolare il rapper PSY, che canta Gangnam Style, una delle più folli putridate che abbia mai sentito… Un capolavoro! Non penso che nella Korea del sud ci siano tanti laureati in scienza della comunicazione, ma di sicuro PSY non lo è.

Una volta il vecchio Briggs e il sottoscritto, all’apice del nostro successo, fummo invitati da un’università a spiegare perchè bisognava iscriversi al loro corso di Music Business. Ci cacciarono a calci in culo. In sync dicemmo che eravamo entrati nel business musicale per non fare la fottuta università. Ed è qui che sta il nocciolo della questione. Di base chissenefotte della musica o meglio dello studio della musica o anche dello studio superiore. Robbie mica è entrato nel biz per fare il cantante. Ci è entrato per fare la star, perchè era una star! Nella vita “normale” non avrebbe combinato nulla. Basta vedere che cosa è successo all’ultimo concerto dei Take That qui a Londra. Quando è apparso è venuto giù Wembley! Stessa cosa per PSY. Un paese pronto al dominio del mondo mica si fa con le lauree, ci vogliono degli apprendisti, ci vuole il lavoro manuale! Guarda il vecchio Guzzy.

Uno dei motivi di questa crisi industriale e forse dell’intero mondo occidentale è che ci sono troppi laureati, tipo questi marketing guys che mi ritrovo intorno, che hanno tutti fatto scienza della comunicazione (che cazzo significa?). Robbie? PSY? Settembre mi confonde. Che c’entra in tutto questo con l’università? E che c’entro io? Non so, chiedetelo a un laureato. I laureati, roba da democrazia… roba da Repubblica!

Commenti

Commenti

Condivisioni