Cinema

Gli 11 film e serie tv più attesi del 2016

film serie tv più attesi 2016

Le feste stan finendo, e un Natale se ne va. E tra i buoni propositi del nuovo anno non può mancare, oltre a libri da leggere, chili da smaltire, posti dove andare, amori segreti da conquistare, imprese sportive da realizzare, invenzioni rivoluzionarie da inventare, il classico listone di film e serie tv da vedere. Voi che contate le ore che vi separano dal 14 gennaio e dall’uscita in sala di The Revenant sappiate che di pane per i vostri denti di incalliti cinefili seriali ce n’è molto altro.

THE REVENANT (14 gennaio)
Già ribattezzato come “il prossimo film per il quale Leonardo Di Caprio non vincerà l’Oscar”, il cattivissimo western del premio Oscar (ci risiamo…) Alejandro González Iñárritu promette spettacolo. In realtà ci sono pochi saloon e whisky ma tanta sofferenza e voglia di vendetta. Dai Leo che non ci sarà Matthew McConaughey ma non si sa mai, magari arriva Birdman e ti scippano la statuetta anche stavolta…

THE HATEFUL EIGHT (4 febbraio)
Ancora un mesetto e ci siamo. I bravi bambini tra voi che non saranno andati su internet usando proxy uzbeki per scaricarlo da siti birmani avranno la possibilità di godere in una cara vecchia sala cinematografica della sublime visione delle riprese a 65 millimetri del nuovo film di Quentin Tarantino. Anche qui siamo nel vecchio West e le citazioni di spaghetti e cinema italiano scorrazzeranno libere come la chioma di un mustang al vento. Ah, c’è anche Samuel L. Jackson. Chissà se reciterà qualche passo dell’Antico Testamento.

BATMAN V SUPERMAN: DAWN OF JUSTICE (24 marzo)
Voi che pensate che i film sui supereroi abbiano rotto gli zebedei rassegnatevi: anche il 2016 sarà un anno pieno di maschere, gente volante, tutine in latex et similia. Si comincia piano, con l’incontro/scontro definitivo tra Batman e Superman, i due eroi principali della D.C. Comics e forse dell’intero panorama fumettistico globale. Alla regia Zack Snyder, uno che col tema ci sa fare eccome (Watchmen ne è una prova tangibile). Ah, e il 17 agosto esce Suicide Squad su tutti i cattivoni D.C. e con Jared Leto nei panni di Joker.

DOCTOR STRANGE (4 novembre)
È vero, restando ai supereroi avremmo potuto citare Deadpool, il film sul mercenario immortale e chiacchierone, oppure Captain America: Civil War. Ma siamo sicuri che il film targato Marvel più atteso del 2016 sia quello sull’esperto di magia nera (e non solo) Stephen Strange. Non fosse altro che il re dell’occultismo è interpretato niente meno che da Benedict  “Sherlock” Cumberbatch. Al suo fianco, oltre al celeberrimo occhio di Agamotto, ci saranno anche Rachel McAdams e Tilda Swinton. Potenzialmente un trionfo per la galassia nerd.

GHOSTBUSTERS 3 (luglio)
Signore e signori, ecco a voi il film più atteso da tutti coloro che amano insultare persone/animali/cose a caso. Già, perché questo sequel della celeberrima accoppiata di film degli anni Ottanta non lo voleva proprio nessuno. Dopo anni di progetti, voci, smentite e soprattutto dopo la tragica morte di Harold Ramis, si è tra l’altro scoperto che si tratta di un reboot al femminile. Apriti cielo. A salvaguardia di tutto una comparsata di Bill Murray. Basterà? Nel dubbio, al segnale dei titoli di testa scatenate l’inferno.

X-FILES (gennaio)
La verità è dentro di te e però è sbagliata. Non è mica questo il mantra di Mulder? Ah no, era Quelo. Beh comunque, ecco a voi direttamente dai ruggenti ’90s il ritorno di  Fox e Dana. Ebbene sì, dobbiamo rivelarvi che anche Mulder e Scully hanno un nome proprio di persona nonostante loro non lo sappiano. Un po’ vintage, un po’ incartapecoriti torna il duo che tremare gli Ufo fa. Dai, su, non vediamo tutti l’ora. Quantomeno per sentirci un po’ più giovani.

PREACHER (maggio)
Seth Rogen, Evan Goldber e una serie a fumetti della D.C. Gli ingredienti per una serie tanto demenziale quanto imprescindibile ci sono proprio tutti. Volete sapere la storia? Molto bene: Dio è scappato dal Paradiso e un prete del Texas si mette alla sua ricerca insieme all’ex fidanzata e a un vampiro irlandese. Già così è di culto.

WESTWORLD
Il filone delle serie tratte o ispirate a film è quantomai florido. Le orrende Minority Report e Limitless così come la splendida Fargo lo testimoniano. Stavolta tocca a Il mondo dei robot, già film-cult degli anni ’70 nonché libro di Michael Crichton. L’ideatore è il fratello di Christopher Nolan, Jonathan, e il cast è capitanato da Anthony Hopkins. Premesse stellari, anzi interstellar(i).

GOMORRA 2
Nonostante la produzione Sky e il regista Stefano Sollima stessero simpatico ai sindaci campani tanto quanto la pioggia a Ferragosto è amata dai possessori di licenze per stabilimenti balneari, la seconda stagione di Gomorra è stata fatta ed è pronta a invadere gli schermi di casa vostra. Semplicemente il prodotto italiano più desiderato all’estero. Tanta roba.

THE YOUNG POPE
È un periodo in cui film, inchieste, articoli, retroscena e missive segrete sul Papa vanno molto di moda. E allora perché non farci anche una serie tv? E infatti eccola qui. Alla regia addirittura Paolo Sorrentino, ancora piuttosto fresco di premio Oscar, con una produzione internazionale che gli ha garantito la presenza nel cast, tra gli altri, di Jude Law, Diane Keaton e James Cromwell (sarà una replica di Youth tra i due?). Una cosa è certa: Sorrentino ha già dimostrato (rivedere Il Divo per credere) che i corridoi del potere li sa rappresentare come nessun altro.

VINYL
Martin Scorsese e Mick Jagger, insieme appassionatamente. Come minimo uscirà qualcosa di molto, profondamente, rock. Attesa per il 2016 inoltrato, la serie Hbo ideata dal dinamico duo racconta la New York degli anni Settanta. Un ruolo primario, ovviamente, l’avrà la musica, senza disdegnare però temi cari al buon vecchio lupo Martin come droga, violenza e sesso. Il protagonista è Richie Finestra, produttore musicale cocainomane interpretato da Bobby Cannavale (Boardwalk Empire). Possiamo dirlo? Non vediamo l’ora.

Commenti

Commenti

Condivisioni