Cinema

Gli eterni ritorni nel cinema

Eterni ritorni cinema

Non si esce vivi dagli anni ’80 (ma nemmeno dagli anni ’90). Lo cantavano gli Afterhours, lo dimostrano registi e produttori hollywoodiani che guardano sempre più spesso indietro pescando a piene mani dagli ultimi due decenni dello scorso secolo. La tendenza è cominciata già da qualche anno, con Tartarughe Ninja, Transformers e Godzilla a fare da apripista. Ma nei prossimi mesi e soprattutto anni verremo letteralmente travolti da un’ondata di remake, reboot ma anche sequel e prequel di film e saghe dei begli anni andati. Sarà insicurezza, mancanza di idee? Oppure semplicemente nostalgia? Nel dubbio voi cominciare a ritirare fuori braccialetti, calze bucate, walkman e vecchie videocassette. Chi può si cotoni a dovere i capelli. Tutti pronti agli eterni ritorni degli anni ’80 e ’90.

MAD MAX: FURY ROAD
Il 14 maggio arriva in sala il reboot della trilogia cinematografica post apocalittica cominciata con Interceptor. Stava per scoccare il 1980 e Mel Gibson si rivelò al mondo cinematografico col ruolo di Max Rockatansky, agente scelto che medita vendetta dopo che gli ammazzano moglie e figlio. Un ruolo dal quale in realtà non è mai più uscito e ha replicato all’infinito (guardare Il patriota e Braveheart tra gli altri per credere). Al suo posto c’è Tom Hardy con Charlize Theron. In regia c’è sempre George Miller.

JURASSIC WORLD
A giugno tornano i dinosauri. Dopo anni e anni di gestazione arriva infatti il quarto capitolo di Jurassic Park. Attesissimo (non si sa bene da chi) sin dagli inizi degli anni 2000 è ambientato in un parco a tema di dinosauri. Steven Spielberg ha voluto prendersi la responsabilità ma non troppo, limitandosi alla veste di produttore esecutivo e lasciando la regia a Colin Trevorrow.

TERMINATOR GENISYS e MISSION IMPOSSIBLE: ROGUE NATION
Tra luglio e agosto spazio a due titoli che hanno molto in comune. Si tratta in entrambi i casi del quinto capitolo di una saga cominciata parecchi anni fa. E i protagonisti sono sempre, inossidabilmente, gli stessi. Stiamo parlando di Terminator Genisys e Mission Impossibile: Rogue Nation. Arnold Schwarzenegger e Tom Cruise tornano alla ribalta nei loro ruoli d’azione vintage anche se ormai avrebbero l’età per interpretare placidi nonnini.

STAR WARS: IL RISVEGLIO DELLA FORZA
In tempo per Natale arriverà l’attesissimo settimo capitolo della saga di fantascienza più celebre della storia del cinema. Prodotto da Walt Disney e Lucasfilm, si tratta della prima parte di una nuova trilogia ambientata 30 anni dopo gli eventi de Il ritorno dello Jedi. E 30 anni sono in effetti passati da quel sesto capitolo (il terzo in ordine di uscita) ma sullo schermo si rivedranno comunque nei rispettivi ruoli i vari Harrison Ford, Mark Hamill, Carrie Fisher & company.

BLADE RUNNER 2
Restiamo alla fantascienza e a Harrison Ford. Nel 2016 ci sarà il via alle riprese dell’annunciato sequel di Blade Runner, il capolavoro di Ridley Scott. Il vecchio Harrison ha definito il copione del film “il migliore mai letto”. Gli dobbiamo credere? Nel dubbio sappiamo per certo che Scott sarà solo produttore e che il regista sarà Denis Villeneuve. Al fianco di Ford ci sarà Ryan Gosling. Comunque vada, non ci potrà mai essere un altro monologo come quello di Rutger Hauer.

INDIANA JONES 5
Altra pellicola, altro Harrison Ford. Come se non bastassero Han Solo e Rick Deckard torna in ballo anche Indiana Jones. In realtà ancora non è sicuro che l’archeologo più famoso del West avrà ancora il volto di Harrison. E diciamo che l’ultima volta (quella del 2008 col teschio di cristallo) non è che fosse stata proprio indimenticabile. Nel frattempo comunque la Lucasfilm ha annunciato che il sequel si farà. Una data ancora non c’è. Male che vada il buon Harrison potrà direttamente interpretare il ruolo del reperto archeologico.

POINT BREAK
A Natale 2015 dovrebbe arrivare in sala anche il remake del cult di Kathryn Bigelow. Era il 1991 quando l’agente Fbi Keanu Reeves si infiltrava in un gruppo di appassionati di sport estremi capitanato da Patrick Swayze. Prodotta dalla Warner, la nuova versione vede alla regia Ericson Core con Ray Winstone e Teresa Palmer tra i protagonisti.

IL CORVO
Ovviamente non ci sarà Brandon Lee ma nel 2016 arriverà in sala anche il remake di uno dei film cult degli anni ’90, Il corvo. Alla regia è annunciato Corin Hardy, nerd assoluto che ha esordito con un horror irlandese. I panni di Eric Draven saranno vestiti da Jake Huston, l’uomo mascherato della serie tv Boardwalk Empire.

DIRTY DANCING
Ah, quante volte donzelle sognanti hanno guardato con occhi a cuoricino le evoluzioni danzanti di Patrick Swayze consumando la vhs di Dirty Dancing? Ecco, quel ricordo sta per sbiadire perché dopo anni di rinvii e ritardi stanno per cominciare le riprese del remake affidato a Kenny Ortega, coreografo tra gli altri di High Schoool Musical (ah, beh allora…) e This Is It con Michael Jackson.

GHOSTBUSTERS
Dan Aykroyd colpisce ancora. Dopo aver dilaniato i ricordi di The Blues Brothers con l’inutile sequel del 2000 sta per riuscire nell’impresa di far tornare in vita i Ghostbusters. Dopo anni di annunci e smentite sembra che il progetto vada davvero in porto. Contrariamente al previsto però si dovrebbe trattare non di un terzo capitolo ma di un reboot al femminile. I fan della serie originale sono già insorti. Forse era meglio lasciare i fantasmi al loro posto…

HIGHLANDER
Il ritorno di Highlander potevamo anche aspettarcelo, dai. D’altra parte non è mica l’ultimo immortale per caso. Il remake del celebre film del 1986 con protagonista Christopher Lambert è in fase di pre produzione. Il regista sarà il debuttante Cedric Nicolas-Troyan, protagonista l’astro nascente Dave Bautista. Rispolverate la katana.

SCARFACE
Va bene tutto ma Tony Montana no, dai. La Universal Pictures, sprezzante del pericolo, ha annunciato di aver dato vita al progetto del remake di Scarface, il film culto per eccellenza. L’erede di Brian De Palma alla regia sarà il cileno Pablo Larrain. Ancora sconosciuto il nome del pazzo autolesionista che accetterà di interpretare il ruolo che fu dell’immenso Al Pacino. Come faranno tamarri di periferia e italoamericani che dal 1983 hanno tappezzato le loro pareti col faccione del vecchio Al? Forse conviene non farli arrabbiare e mandare tutto a monte…

X-FILES
L’ondata nostalgica non risparmia nemmeno la tv. Nell’estate 2015 cominciano le riprese della nuova serie di X-Files. Stessi autori, stessi protagonisti. La creatura di Chris Carter tornerà sul piccolo schermo. Sempre al loro posto i detective Mulder e Scully, con David Duchovny e Gillian Anderson che avranno solo qualche ruga in più ma saranno ancora determinati a scoprire sordide cospirazioni alieno-governative. Per l’occasione Mediaset sta pensando di riaprire Pressing che a fine anni ’90 andava in onda la domenica sera subito dopo la scorpacciata di paranormale.

TWIN PEAKS
Il capitolo più doloroso. Intere generazioni di 30-40enni assaporavano il clamoroso e insperato ritorno dello show di David Lynch e Mark Frost che da adolescenti li spaventava in seconda o terza serata quando da sotto le coperte si accendeva la tv di nascosto per vedere che combinava Dale Cooper e scoprire chi cavolo era Bob. Dopo l’annuncio ufficiale qualcosa è andato storto tra Lynch e Showtime e ora il futuro di Twin Peaks è in bilico. Solo una richiesta: non fatelo fare a qualcun altro, please.

TUTTI GLI ALTRI
Oltre ai film già pronti o messi in cantiere ce ne sono tanti altri che potrebbero vedere la luce. La lista di remake e sequel futuribili è pressoché interminabile. Hollywood ha deciso di trasformarsi in una macchina di revisione di massa. E così si parla a vario titolo di Gremlins, Wargames, La storia infinita, Scuola di polizia, Un lupo americano a Londra. Eccetera eccetera eccetera. La domanda che sorge spontanea è quasi sempre la stessa: ce n’era (o ce n’è) davvero bisogno? Dio sarà anche morto ma non è che dobbiamo per forza prendere Nietzsche alla lettera.

Commenti

Commenti

Condivisioni