Foto Gallery

I 10 migliori album del 2014 (secondo Onstage)

foo-fighters-sonic-highways-recensione

Dicembre è tempo di graduatorie. Per quanto riguarda i concerti ci sono gli Onstage Awards. Per quanto riguarda i migliori album invece la classifica l’abbiamo fatta noi di Onstage. Tra redazione, collaboratori e fotografi hanno dato il proprio contributo 20 persone. La lista iniziale comprendeva 50 dischi usciti nell’arco del 2014. Ognuno ne ha selezionati dieci, dando un ordine di preferenza dal primo al decimo. In base alla posizione e al numero di volte che un disco è stato votato, abbiamo dato un punteggio e calcolato la classifica definitiva.

Ne è uscita una selezione eterogenea, interessante e, crediamo, veritiera. Ma sappiamo che farà anche discutere. Perché sono rimasti fuori nomi importanti e che alcuni di noi avrebbero voluto vedere nella top 10. Artisti come Caparezza, Slash, Johnny Cash, Bruce Springsteen, AC/DC, Kasabian, Cesare Cremonini, Le luci della centrale elettrica, Ryan Adams, Linkin Park, Leonard Cohen, Ed Sheeran, The Black Keys, Robert Plant e Pink Floyd non sono entrati in top 10 per pochissimo. A dimostrazione che il 2014 sia stato un ottimo anno per la musica.

Clicca sulla freccia per continuare a leggere



10. Coldplay – Ghost Stories

È vero, non è affatto il miglior album dei Coldplay. Ed è vero, segna il (primo) mezzo passo falso nella carriera di una band che sin dal debutto con Parachutes nel lontano 2000 non ha visto fasi calanti. Chris Martin e compagni stanno vivendo un periodo di trasformazione, segnato anche dalla separazione tra il frontman e la moglie Gwyneth Paltrow. Tutto vero, dicevamo, ma se un disco “minore” ottiene comunque tre nomination ai Grammy e contiene canzoni come Magic, Midnight, O e Oceans c’è comunque di che essere felici. Ecco perché, forse un po’ a sorpresa, i Coldplay si sono meritati di entrare in questa nostra classifica superando altri mostri sacri.

Commenti

Commenti

Condivisioni