Foto Gallery

L’Arena di Verona avrà una copertura (removibile) entro tre anni

135244621-cf1b75e2-3a26-4c23-8696-c49e625d6999

L’Arena di Verona avrà una copertura in grado di difenderla dalle intemperie. La bellissima notizia arriva al termine del concorso indetto dal comune veneto e che ha visto trionfare (tra gli 87 progetti presentati) gli ingegneri tedeschi della Schlaich Bergermann and Partners, che per l’occasione hanno collaborato con gli architetti del gruppo Gerkan Marg and Partners.

Il disegno arrivato dalla Germania prevede una telo a scomparsa (circa 12mila metri quadrati) che può essere raccolto da un unico lato con il meccanismo dello scorrimento, con la possibilità di nascondere i cavi nel periodo in cui non c’è bisogno di copertura. Insomma, qualora dovesse piovere durante un concerto nessuno si bagnerà più, ma non ci saranno disagi nelle belle giornate.

La copertura costerà 13,5 milioni (interamente coperti da uno sponsor) e sarà realizzato in circa tre anni, almeno stando a quanto dichiarato da Flavio Tosi. «Ci vorrà qualche mese per la parte tecnica – ha spiegato il sindaco di Verona –  un anno, un anno e mezzo per il cantiere. Se tutto va bene, da qua a tre anni avremo la copertura». Tosi ha precisato che la prima preoccupazione del Comune riguarda la difesa dell’Arena dagli agenti atmosferici, in particolare dalla pioggia. Ma chiaramente è anche una grande vittoria per la musica live, che a Verona ha sempre portato eventi di grande spessore.

Ecco le immagini del progetto di copertura dell’Arena di Verona.

 



Commenti

Commenti

Condivisioni