Interviste

Comincia da Milano il tour 2014 di Francesco Renga: «Ci divertiremo!»

Francesco-Renga-tour-2014

Un momento felice, anzi uno dei più felici di sempre. Francesco Renga sta appagando il suo spirito intraprendente lanciandosi in nuovi progetti, mentre parte da Milano questa sera l’anteprima del tour 2014. Foto di Alessio Pizzicannella. Intervista tratta da Onstage Magazine, maggio 2014.

È possibile a 45 anni aver registrato sette dischi con una rock band di successo, aver partecipato altrettante volte a Sanremo e aver pubblicato sei album in studio da solista? Francesco Renga ha fatto questo e molto altro: «Il mio pubblico sa bene che sono irrequieto di natura, non riesco a stare fermo e ho sempre bisogno di pormi nuovi obiettivi e nuove sfide».

Nonostante il quarto posto all’ultimo Festival abbia lasciato delusi molti fan, la partecipazione del cantante alla kermesse ligure è stata una vetrina eccezionale per il nuovo lavoro: «Il mio non è un pubblico da televoto, eppure in tantissimi si sono adoperati per provare a farmi arrivare sul podio. Mi sto accorgendo che con Tempo reale ho trovato nuovi fan, molti di questi sono giovani. Sono felicissimo del successo che sta avendo il progetto e anche di come il messaggio sia arrivato a chi mi ascolta». Un singolo che è già Disco d’oro, un’anteprima tour (Ascoli il 17, Milano il 19 e Roma il 21 maggio) che avrà la sua parte estesa a ottobre e molti altri progetti in divenire: «Il giorno dopo la fine di Sanremo sono volato in Messico per fare promozione al nuovo album per il mercato sudamericano Mi Voz e per preparare l’apertura del concerto che Laura Pausini ha tenuto a Città del Messico. E’ stata un’esperienza fantastica e appagante».

Una nuova fase insomma, per un artista che non si pone limiti: «Grazie all’aiuto di Michele Canova sono riuscito finalmente a concentrare in un unico album tutte le mie anime musicali, unendole con un sound contemporaneo e fresco. Era ciò che mi era sempre mancato fino a questo momento, ora sento di essere entrato in un periodo pieno di creatività in cui voglio continuare a sperimentare». Le date di anteprima del tour saranno delle grandi feste: «Voglio celebrare questo fantastico momento. Avere il Teatro degli Arcimboldi a Milano già esaurito in prevendita è motivo di orgoglio, oltre che una grande responsabilità verso un pubblico che mi ha sempre aiutato e supportato. Ci divertiremo».

Commenti

Commenti

Condivisioni