Interviste

Franz Ferdinand 2009

CI SONO O CI FANNO?

Sono in molti a pensare che i Franz Ferdinand siano la migliore espressione del rock di questo millennio. Per la musica, il sound e l?attitudine. A quanto pare, nessuna band o artista interpreta meglio di loro il concetto di indie rock, che in fondo ? semplicemente la volont? di fare musica senza curarsi troppo del resto, specialmente dei numeri. Sar? vero? A giudicare dalle parole di Nick McCarthy, che nei Franz Ferdinand suona chitarra e tastiere (e canta anche), sembra proprio cos?.

di Daniele Salomone

L?edizione italiana di uno storico magazine musicale vi ha indicato come band di riferimento di questa prima decade del Duemila. Cosa ne pensi? Grande! E? un ottimo complimento. Non so cosa dire, sono contento ma non spetta a me dire ?si, hanno ragione?.

Mettiamola cos?: pensi che il sound dei Franz Ferdinand abbia rappresentato un momento di rottura con il passato, anche recente? Sicuramente non abbiamo l?impatto old fashion che molte band cercano e il nostro suono ? diverso da quello che ha caratterizzato gli anni Novanta, specialmente l?ultima fase dei Novanta. In effetti ? esattamente quello che vogliamo, il nostro obiettivo ? sempre stato suonare qualcosa di nuovo, musica che fosse nostra e basta. Ma penso che per capire con esattezza quanto e come ci siamo staccati dal passato ci vorr? ancora qualche anno.

Alex Kapranos (vocalist della band, nda) ha detto che Tonight: Franz Ferdinand ? un disco buono per ballare. Siete ancora una rock band? Certo, c?? una bella differenza tra ?dance music? e ?music to dance? (musica per ballare, nda). Tutta la nostra storia gira intorno a questo concetto, anche il primo album ? cos?. La dance music che riempie oggi la programmazione radiofonica ? davvero noiosa, noi facciamo tutt?altro: siamo una pop band che vuole scrivere canzoni pop e suonarle con un approccio molto rock ?n? roll.

Quindi siete quel genere di gruppo che entra in studio con un?idea precisa di cosa incidere? Quando abbiamo cominciato a lavorare all?ultimo disco non avevamo la minima idea di quello che sarebbe venuto fuori. Abbiamo sperimentato diverse soluzioni, perch? solo quando fai dei tentativi capisci davvero cosa ? buono e cosa no. Per intere settimane abbiamo provato e riprovato gli stessi pezzi, ci siamo lanciati in lunghe jam session seguendo l?esempio di maestri come James Brown e Miles Davis: suonando all?infinito lo stesso brano riesci a tirarne fuori l?anima.

Si dice che durante le registrazioni dell?ultimo disco abbiate utilizzato un teschio come percussione. Dimmi che non ? vero! Scherzavamo da tempo sulla possibilit? di ottenere dei suoni da un teschio, perch? no? E poi costa solo 15 sterline? Chiss? le altre ossa quanto poco valgono! Scherzi a parte, lo studio era situato in un palazzo molto vecchio, sembrava il set di un film horror, un teschio ci stava bene. Cos? l?abbiamo preso senza avere una precisa idea di come utilizzarlo, era eccitante e spaventoso allo stesso tempo. Un giorno ci serviva un nuovo suono percussivo: uno sguardo tra noi, una risata, ed eccoci a suonare il teschio.

Prima di ascoltare Tonight: Franz Ferdinand avevo preventivato la possibilit? che fosse un disco di canzoni ?facili?, la svolta verso il grande pubblico. Tutt?altro. Avete mai avuto la tentazione? Non credo che qualcuno del gruppo abbia mai pensato a uno sviluppo del genere. E? una dimensione che non ci appartiene. Non ci sentiamo bene all?idea di suonare musica ovvia, forse perch? ? troppo facile. Ma chi lo sa, magari con il prossimo album (ride, nda). La nostra unica volont? ? comporre musica che ci piace.

State suonando senza pausa da un?anno e mezzo. Non c?? il rischio che vi annoiate? Cosa si deve aspettare chi vi ha gi? visto nel corso dell?ultimo biennio? Posso dire che proponiamo canzoni da tutti i nostri album e che si tratta di uno show molto rock ?n? roll. Vogliamo incendiare l?atmosfera esattamente come ogni rock band spera di fare. Ma non sono in grado di aggiungere altro perch? la riuscita di un concerto dipende sempre da molte cose, anche da cosa vuole e da come reagisce il pubblico. Per? ti posso dire quello che ci aspettiamo noi: che la gente venga al concerto dei Franz Ferdinand con l?idea di partecipare ad una grande festa.

Programmi per il futuro? Dopo il tour in Sud America del prossimo marzo cominceremo seriamente a pensare al prossimo disco. Per Tonight: Franz Ferdinand abbiamo lavorato moltissimo e siamo consapevoli di volere un album meno impegnativo. Scrivere canzoni e registrarle abbastanza in fretta sar? la prossima missione. E sono convinto che ci aiuter? a dare nuova linfa al nostro sound.

Commenti

Commenti

Condivisioni