Interviste Video

Video intervista Il Cile Cemento Armato provoca reazioni

Il Cile è sulla bocca di tutti da quando è stato pubblicato il video di Cemento armato. Ecco la nostra video intervista e le immagini dello showcase di Milano.

Il Cile video intervista Cemento armatoIl Cile (Lorenzo Cilembrini) è sulla bocca di tutti. Da quando è stato pubblicato il video di Cemento armato, suo singolo d’esordio, il cantautore aretino – conterraneo e amico/collaboratore dei Negrita (ha partecipato alla stesura dei testi di Dannato Vivere) – è uno dei nomi caldi della musica emergente italiana. L’attenzione mediatica è giustificata dallo spessore del brano, una ballata rock in cui Il Cile racconta il momento finale di una storia d’amore, l’amara presa di coscienza della distanza tra due partner. Del resto, “anche questa è vita”. «Nella musica mi metto a nudo – ci ha raccontato – ho bisogno di liberarmi dai pensieri e dai tormenti. Uso me stesso per agganciarmi alle cose che capitano nella vita di un trentenne di oggi».

Proprio le parole sono gli “strumenti” che Il Cile sembra utilizzare meglio. Durante lo showcase organizzato dalla sua etichetta (la Universal) al Rock’n’Roll di Milano – il fatto che per un emergente si sia mossa una major la dice lunga sul potenziale di questo ragazzo – Il Cile ha suonato sei dei brani (Tamigi, Siamo morti a 20 anni, La ragazza dell’inferno accanto, La mia generazione, Cemento Armato, Tu che avrai di più) che finiranno nel suo primo album. Stupiscono tutti per l’intensità dei testi, esattamente quello che l’aretino si augura facciano tutti i suoi pezzi. «Piaccia o non piaccia, Cemento armato suscita reazioni. M’interessa che tutte le mie canzoni raggiungano questo obiettivo». In bocca al lupo, Cile.

Ecco la nostra intervista, con le bellissime immagini (in esclusiva) dello showcase di Milano.

Commenti

Commenti

Condivisioni