Interviste Video

Intervista a Emeli Sandè: Mi ispiro a Frida Khalo e Virginia Woolf

Emeli Sandè è nata il 20 maggio 1987. Già un paio di anni fa si parlava di lei in Inghilterra per via di alcuni featuring, anche se la sua carriera musicale aveva in quel momento uno sviluppo diverso da quello attuale: scriveva brani per artisti del calibro di Cheryl Cole e Professor Green. È con il singolo Heaven che gli inglesi hanno cominciato a conoscere il suo nome. Il brano sta funzionando molto bene anche in Italia, con una versione acustica che, seppur diversa dall’originale, viene passata con frequenza dalle radio.

Per Emeli è finalmente arrivato il momento del primo disco. Our Version Of The Events (in uscita il 14 febbraio) è uno degli album più attesi del 2012 in ambito pop – e comunque vada la Sandè risulterà tra le migliori nuove voci del panorama internazionale. Onstage l’ha incontrata durante una sua visita (promozionale) al nostro paese. Ci ha parlato dell’album, di come nascono le sue canzoni e degli artisti che più l’hanno influenzata. E non sono solo musicisti.

Commenti

Commenti

Condivisioni