Notizie Speciali

Le 10 migliori arene per concerti degli Stati Uniti

concerti Stati Uniti

Una giuria di 26 addetti ai lavori ha stilato per Rolling Stones Usa la classifica delle 10 migliori arene per concerti degli Stati Uniti. Eccola qui.

Chi frequenta i concerti e il mondo della musica conosce bene il problema location in Italia: troppo spesso gli spazi che ospitano i live non sono adatti alla musica, magari semplicemente perchè sono stati costruiti per altri scopi. In ogni caso, il ritornello è sempre lo stesso: “In America si che hanno delle grandi venue per i concerti” – che poi, mica solo Oltreoceano. Ma quali sono le migliori tra queste location a stelle e strisce che fanno tanta invidia viste da quaggiù? Ce lo dice Rolling Stone Usa, che ha pubblicato la classifica delle 10 arene top per concerti degli Stati Uniti.

Il celebre magazine ha messo insieme una giuria di 26 esperti del settore – dal boss di Live Nation Michael Rapino al manager di Paul McCartney e Arcade Fire Scott Rodger passando per il chitarrista dei Pearl Jam Mike McCready – sentiti i quali è stato possibile stilare la classifica.

Eccola qui.

10. MetLife Stadium, East Rutherford, New Jersey 
La casa dei New York Giants e Jets, 2,1 milioni di metri quadrati, è stata costruita nel 2010. È situato vicino al luogo dove sorgeva il vecchio Giants Stadium (ora demolito) ed è “Probabilmente il miglior stadio per concerti del paese”, come dice il veterano dei promoter John Scher. È costato 1,6 miliardi di dollari – l’impianto più caro del mondo – ma non un solo “verdone” è stato versato dai contribuenti: hanno pagato tutto i Giants e i Jets. Bruce Springsteen e i Bon Jovi – che sono proprio del New Jersey – hanno entrambi suonato nello stadio di casa per la prima volta nel 2012. Capienza: 82.500 posti

09. Philips Arena, Atlanta
Costruito dal proprietario degli Hawks Ted Turner nel 1999 (213 milioni dollari), l’impianto si è subito trasformato in un centro vitale di Atlanta, con business park, ristoranti e intrattenimenti. Per quanto riguarda i concerti rock, Elton John ha battezzato la Philips Arena  con un sold out nell’anno della costruzione, ma ci si sono esibiti anche U2, Madonna, Bruce Springsteen, Paul McCartney e Prince. Se vi state chiedendo perché non porta il nome del costruttore Turner, la risposta è semplice: il gigante dell’elettronica Philips ha pagato 268 milioni di $ per i diritti sul nome. Capienza: 17,500 posti

08. Staples Center, Los Angeles
“È la casa dei Grammy Awards – ha detto una volta la star del country Miranda Lambert – come si può non amare un posto del genere?”. Lo Staples Center, inaugurato nel 1999, è anche il luogo dove giocano i Los Angeles Lakers, oltre ad essere tappa fissa di tutti i più importanti tour che passano dagli Stati Uniti. Tutti i grandi artisti da Arena ci sono passati, nessuno escluso. Nel 2009, si è svolta qui la cerimonia con cui il mondo intero ha reso omaggio al compianto Michael Jackson. Capienza: 20.000 posti

staples

07. KFC Yum! Center, Louisville, Kentucky
Nome terribile, grande arena. Costruita nel 2010 e costata 238 milioni dollari, è la sede delle squadre sportive della University of Louisville ed è situata vicino a una cascata sul fiume Ohio e la sua facciata in vetro, i soffitti interni ondulati e le installazioni artistiche all’interno le donano un stile moderno. Ospita grandi eventi sportivi e musicali: il concerto inaugurale è stato opera degli Eagles, e dopo di loro si sono esibiti qui anche Lady Gaga, Taylor Swift, Bruce Springsteen, Carrie Underwood e Justin Bieber. Capienza: 17.500

06. Bridgestone Arena, Nashville
Come lo Staples Center di Los Angeles e il Madison Square Garden di New York attira i big soprattutto perchè è la location più grande bella in una delle città più importanti per la musica. Il 6 novembre di quest’anno ospiterà i Country Music Association Awards (premi importantissimi negli Stati Uniti), e in passato ha ospitato nomi che spaziano da Eric Clapton ai Black Keys. Finito di costruire nel 1996, l’ex Nashville Arena è più o meno simile a tutte le altre location, ma ha un’acustica particolarmente felice oltre a ottimi effetti high-tech. Capienza: 20.000 posti

05. Yankee Stadium, New York
Solo i più grandi suonano allo Yankee Stadium. Da quando è stato riaperto in una nuova location nel Bronx (era il 2009), star come Madonna, Paul McCartney, Jay Z, Justin Timberlake e Roger Waters si sono esibiti qui. Proprio Madonna, durante l’ultimo MDNA Tour, si è rivolta alla folla urlando “Sono anche io una newyorkese!”. Allo Yankee Stadium si ricordano anche di quando Macca tirò fuori il suo solito umorismo inglese chiedendo al pubblico: “Chi è questo Derek Jeter (un giocatore di baseball dei New York Yankees, ndr)? Qualcuno mi ha detto che ha più hit (colpi, ndr) di me”. Capienza: 52.000 posti

Yankee_Stadium

04. Barclays Center, Brooklyn
Jay Z ha inaugurato la nuova arena costruita nel quartiere dov’è cresciuto con una una serie di trionfali spettacoli nell’autunno 2012, indossando una maglia dei Brooklyn Nets (“Una celebrazione del luogo da dove vengo!”). Barclays è il primo grande palazzo dello sport costruito a Brooklyn ed è subito diventato una meta ambita dalle star, attirando i Rolling Stones, Paul McCartney, Leonard Cohen, Rihanna, Vampire Weekend, Phoenix e altri ancora. Capienza: 19.000 posti

03. Fenway Park, Boston
Per 30 anni l’impianto dei Boston Red Sox – inaugurato nel 1912 – non ha ospitato concerti. Per la precisione, dal 1973 (quando Stevie Wonder e Ray Charles si esibirono al Newport-New England Jazz Festival) al 2003, anno in cui Bruce Springsteen e la E Street Band riportarono la musica dentro il Fenway. Da allora, lo storico campo ha ospitato “monster act” come Rolling Stones, Aerosmith, Police e ancora il Boss, che in un’occasione ha pure cantato Dirty Water, pezzo degli Standell (una band locale), come encore. Capienza: 37.500

02. Wrigley Field, Chicago
Lo storico stadio di baseball situato nel cuore del North Side di Chicago (risale al 1914), ha iniziato ad ospitare i concerti solo nel 2005, quando  Jimmy Buffett – super tifoso della squadra locale – è salito sul palco a centro campo. Da allora, artisti come i Police, Elton John, Billy Joel, Dave Matthews Band, Bruce Springsteen, Paul McCartney e, nell’estate del 2013, Pearl Jam, che hanno seguito l’esempio di Buffett. “In questo posto Eddie Vedder veniva da ragazzo per veder giocare i Cubs” ha raccontato il chitarrista della band di Seattle Mike McCready. Capienza: 41.000 posti

wrigley-field-chicago-cubs

01. Madison Square Garden, New York City
“Non ci sono molti luoghi che fanno la differenza, eccetto il MSG”, dice Dennis Arfa, manager di Billy Joel e i Metallica. Con la sua posizione privilegiata nel cuore di Manhattan e un’atmosfera sorprendentemente intima, non c’è da meravigliarsi se Bruce Springsteen ci ha suonato 44 volte dal 1978 – dieci anni dopo l’inaugurazione. Tra le star che si sono esibite nel Giardino (fotografato dall’alto nella foto a inizio pagina) ci sono Led Zeppelin, David Bowie, Elton John, James Brown, Madonna – ma in pratica chiunque abbia un grande nome. “Dico sempre ai miei artisti: Il Madison Square Garden è più costoso, ma in cambio si vendono molti più biglietti a un prezzo elevato. Il pubblico è disposto a tutti pur di andarci”. Capienza: 20.000 posti

Commenti

Commenti

Condivisioni