Notizie

AC/DC, il ritiro dalle scene non è affatto imminente

ac-dc-nessun-ritiro

Gli AC/DC e il ritiro dalle scene. Un tema che in questi giorni sta monopolizzando l’attenzione di appassionati e operatori del settore. Dopo le voci di ieri, oggi Billboard scende in campo e nega con convinzione il presunto e imminente stop della band.

Se ieri le voci (e i servizi) provenienti dall’Australia davano per imminente l’annuncio del ritiro dalle scene degli AC/DC, oggi Billboard dice la sua: la storica testata americana nega con decisione il presunto scioglimento della band a causa di una malattia che avrebbe colpito Malcolm Young. Il magazine conferma che il gruppo entrerà in studio a maggio per registrare un nuovo disco e che starebbe programmando un tour per celebrare i quarant’anni di attività. Inoltre, sottolinea la rivista, non è certo la prima volta che si diffondono voci prive di fondamento su un presunto scioglimento del combo australiano.

E’ assai difficile che Billboard si sbilanci a tal punto senza avere fonti certe. A quanto pare inoltre nè gli AC/DC, nè la Columbia Records hanno intenzione di commentare ufficialmente le voci che stanno circolando in queste ultime ore. Ciò che è certo è che siamo ben lontani dall’avere una soluzione a un rebus che sta diventando sempre più complicato da decifrare e che vede giorno dopo giorno aggiungersi nuove voci: anche Mark Gable, voce dei Choirboys (band australiana formatasi nel 1979 e vicina agli AC/DC), in un’intervista rilasciata ad ABC Radio, ha confermato che Malcolm Young, non potrebbe più esibirsi e sarebbe in condizioni di salute precarie.

Commenti

Commenti

Condivisioni