Notizie Speciali

Alanis Morissette 4 concerti in Italia per presentare Havoc And Bright Lights

Alanis tour Havoc And Bright LightsAlanis Morissette torna in Italia. Quattro concerti (leggi le date) per presentare il suo nuovo disco Havoc And Bright Lights, in uscita a fine agosto. Dopo quattro anni di silenzio, nei quali si è dedicata al nuovo marito e alla sua bimba, mettendosi alla prova più con la recitazione che non con chitarre e microfoni, la canadese vuole tornare a far parlare la sua musica. A giudicare dai risulati, il riposo e la ritrovata serenità le hanno fatto molto bene: il nuovo disco ci (ri)consegna l’artista che abbiamo amato ai tempi di Jagged Little Pill. In attesa di vederla dal vivo in Italia, abbiamo ascoltato il disco. Ci è piaciuto. 

Nel 1995 sconvogleva il mondo del rock al femminile con la sua energia e con testi diretti che parlavano di perversione e di sesso orale in un cinema. Quella ragazza incazzata per un rapporto andato a rotoli o per le strane ironie della vita non c’è più da tempo, ma Alanis Morissette è ancora pronta a scatenare il caos. La cantante canadese arriva anche in Italia per presentare Havoc And Bright Lights, il nuovo album in uscita alla fine di agosto. Oggi è una donna matura, una mamma consapevole di sé, delle sue ambizioni e orgogliosa delle sue convinzioni, ma questo non le ha tolto un solo grammo della voglia di fare rock, anzi. Alanis, a quattro anni dall’ultimo Flavors Of Entanglement, ha ritrovato nuova linfa, per la gioia di chi l’ha attesa impazientemente.

Non che in questo tempo sia stata con le mani in mano. Ha prima di tutto badato alla sua vita privata, sposando il rapper Mario “MC Souleye” Treadway nel 2010 e, soprattutto, dando alla luce la sua prima bimba, Ever Imre, l’anno seguente. Questo mentre sul fronte professionale si dedicava alla recitazione dividendosi tra teatro, serie tv e cinema in attesa di ricaricare le pile per un nuovo album. Perché non c’è dubbio che ciò che i fan aspettavano da lei era nuova musica.

MAMMA E ROCKSTAR

Ed ecco qui Havoc And Bright Lights. Se qualcuno aveva dubbi pensando che la migliore Alanis fosse quella che utilizza la musica per incanalare la rabbia in un processo catartico, si tranquillizzi. Lo stato di grazia personale della signora Treadway si è riverberato anche sulla sua ispirazione artistica. Un’ispirazione felice e tutt’altro che appiattita, che ha trovato la giusta spalla nel fido Guy Sigsworth, già produttore e co-autore di Flavors Of Entalgenment. Con gente come Madonna, Bjork e Britney Spears nel curriculum, Sigsworth è un personaggio eclettico e in parte alieno all’universo della cantautrice, ma ha dato prova di poter entrare in sintonia con la sensibilità di Alanis già nel precedente lavoro che, alla luce dei fatti, può essere considerato una prova generale di ciò che è giunto a piena maturazione questa volta.

La Morissette ha iniziato a macinare materiale nuovo con lui subito dopo la nascita della bimba, arrivando ad annunciare già a dicembre dell’anno scorso di avere 31 pezzi pronti tra i quali scegliere. Il tutto senza togliere un minuto di attenzioni alla sua creatura. Ha infatti approntato uno studio di emergenza in quella che era la stanza dei giochi della figlia, alternando una poppata alla scrittura di un brano, una ninna nanna a una seduta di registrazione. Rockstar e mamma senza soluzione di continuità, una condizione alla quale dovrà fare l’abitudine se, come ha dichiarato, intende allattare Ever Imre fino a quando avrà sei anni… (clicca la freccia qui sotto a destra per continuare a leggere).

Commenti

Commenti

Condivisioni