Notizie

Apple Music, la sfida di Cupertino a Spotify e Google Play

Apple Music streaming keynote lancio

Apple ha presentato Music, il servizio di musica in streaming con cui sfida Spotify e Google Play Music. E lo fa mettendo a disposizione degli utenti non solo i milioni di brani presenti nel catalogo di iTunes, ma anche esperti che consiglieranno le playlist sulla base dei gusti musicali o delle esigenze degli utenti. Niente freddi algoritmi dall’altra parte, ma persone vere pronte a soddisfare ogni richiesta musicale. Che saranno comunque affiancate dall’assistente vocale Siri, a cui si potrà chiedere di ascoltare i successi di un anno in particolare o la selezione dei pezzi più rappresentativi di un genere.

Tra i servizi di Apple Music, il canale social Connect – che consentirà agli artisti di caricare testi, foto, file audio, video che i fan potranno commentare o condividere via Facebook, Twitter o email – e la radio che trasmetterà 24 ore su 24.

Durante il keynote di lancio, il numero 1 di Apple Tim Cook ha introdotto così la piattaforma: «Amiamo la musica, la musica è una parte importante delle nostre vite e della nostra cultura. La musica è nel Dna di Apple dagli inizi. One more thing: music».

L’azienda di Cupertino si inserisce così nel panorama della musica in streaming, e lo fa con una mossa inaspettata: Apple Music infatti dal prossimo autunno sarà disponibile anche per Windows di Microsoft e Android di Google. Oltre 100 i Paesi in cui sarà lanciata il 30 giugno, gratis per i primi tre mesi e a pagamento successivamente. Due le opzioni di abbonamento, con account singolo al costo di 9,99 dollari al mese e con account multiplo – che consente l’accesso di massimo sei utenti – per 14,99 dollari al mese.

Apple, che fino ad oggi era rimasta ferma ad iTunes per quanto riguarda la musica digitale, ha finalmente fatto la sua mossa, ma le novità non finiscono qui. Se ne vedranno delle belle prossimamente: Tim Cook ha già annunciato che questo è solo l’inizio.

Commenti

Commenti

Condivisioni