Notizie

Artisti e campioni uniti per Giorgia Pagano

Alessandra Amoroso, Giusy Ferreri, Effetto Doppler, Sud Sound System, Antonio Ancora, Pamela Scarponi, i calciatori Ledesma e Morrone e il sindaco di Parma Pietro Vignali sono solo  alcuni dei personaggi che hanno prestato la loro voce al brano “Resta qua”, la dolce ninna nanna che Pierdavide Carone ha scritto per la piccola Giorgia Pagano.

Giorgia è la bimba leccese, di soli 2 anni, affetta dalla sindrome di Berdon, una rarissima malattia che interessa tutto l’apparato digerente, dallo stomaco all’intestino. La bimba è alimentata tramite nutrizione parenterale quindi costretta ad essere legata ad una pompa infusoria per 16 ore al giorno. Quello di Giorgia è l’unico caso in Europa e per accrescere le speranze di sopravvivenza occorre un trapianto multiplo, che potrebbe interessare fino ad otto organi.

L’intervento si terrà a Miami, in Florida, dove sono già stati trattati 120 casi analoghi. Le visite, le trasferte in ospedale, i ricoveri, il trapianto, e le spese che gravano su Elisa Barone, la madre della piccola, richiedono somme elevatissime, così il 27 dicembre 2010, diversi artisti e campioni, hanno dato vita ad uno straordinario concerto in onore di Giorgia, tenutosi al Teatro Politeama Greco di Lecce. Da quell’evento nasce una raccolta di brani che sarà presto disponibile in tutta Italia. Il ricavato verrà devoluto a questa causa, nel tentativo di donare una speranza di guarigione in più a Giorgia. Tra i brani contenuti nel cd, oltre alla ninna nanna scritta da Pierdavide Carone, sarà anche presente il brano “Giorgia credi”, scritto da Antonio Franco e interpretato da Antonio Ancora, vocalist degli Aram Quartet, vincitori della prima edizione di X Factor. Un brano che esprime l’essenza stessa di Giorgia, con i suoi occhi grandi, i suoi sorrisi e la sua incredibile vivacità, oltre all’impegno di tutti coloro che stanno unendo le proprie forze perché quel dolce sorriso non si spenga mai.

Per info: http://www.facebook.com/group.php?gid=323924850531

 

Commenti

Commenti

Condivisioni