Notizie

Ben Harper il nuovo album Get Up! a gennaio

Ben Harper nuovo album Get UpBen Harper torna a gennaio con il nuovo album Get Up! registrato insieme alla celebre leggenda del blues Charlie Musselwhite. L’album uscirà il prossimo 29 gennaio 2013 per la Stax.

Quando lo abbiamo visto il 18 luglio scorso al Castello Sforzesco di Vigevano ci aveva lasciato un’impressione poco positiva. «È difficile capire cosa stia capitando a Ben Harper. Davvero. Forse non si è ancora ripreso dopo il divorzio dalla moglie Laura Dern, forse qualcos’altro ha urtato la sua sensibilità e scalfito le sue certezze in questi ultimi tempi. Non lo so. Ma quello che ho visto ieri sera è il fratello scarso del grandioso artista e intrattenitore che ho conosciuto (non personalmente, anche se l’ho incontrato l’anno scorso per una bellissima, quella sì, chiacchierata) nella seconda metà degli anni Novanta e ho avuto modo di ammirare fino a poco tempo fa. Dov’è finito quell’altro? Lo rivoglio». Così scriveva rammaricato il nostro direttore.

Ben Harper nuovo album Get Up! con un maestro del blues

Forse, a breve, avremo una risposta alla domanda. Il prossimo 29 gennaio, Ben Harper pubblicherà il suo nuovo album di inediti, Get Up!, che uscirà per la celebre Stax Records. Registrato in collaborazione con il noto armonicista Charlie Musselwhite, un Maestro del blues, contiene una serie di canzoni di lotta e di cuore, un mix di blues, gospel e r’n’b. L’album, il dodicesimo in carriera per l’artista californiano, è stato inciso a Los Angeles con la produzione dello stesso Ben Harper. «Ho cercato di fare questo disco con Charlie per oltre dieci anni e finalmente ce l’abbiamo fatta. Non vedo l’ora di suonarlo dal vivo», ha dichiarato il cantante e chitarrista. «Io e Ben siamo rimasti chiusi in studio per molto tempo ed è stato fantastico, personalmente e musicalmente. Ci siamo conosciuti quando abbiamo registrato con John Lee Hooker – ha aggiunto Musselwhite – e abbiamo subito deciso di registrare un disco insieme. In studio è stato tutto naturale».

Commenti

Commenti

Condivisioni