Notizie

Bob Dylan e quel concerto per un solo (fortunatissimo) fan

bob_dylan_concerto-per-un-solo-fan

Il 23 novembre Bob Dylan si è esibito in concerto di fronte a un solo e fortunatissimo fan. È successo alla Philadelphia’s Academy of Music. 

Essere l’unico spettatore del concerto del proprio idolo è il desiderio di chiunque. Desiderio divenuto realtà per il fortunato Fredrik Wikingsson. Domenica 23 novembre, intorno alle ore 15.00, Bob Dylan ha suonato al Philadelphia’s Academy of Music di fronte a un unico spettatore. Questa esibizione decisamente fuori dall’ordinario fa parte di Experiment Ensam, dei docu-film svedesi nei quali delle persone affrontano da sole delle situazioni normalmente vissute in collettività.

Fredrik Wikingsson, caro amico del regista della serie Anders Helgeson, ha potuto assistere a un concerto speciale, in tutti i sensi. Dylan, infatti, non ha eseguito i soliti brani del suo repertorio, bensì cover di Heartbeat di Buddy Holly (uno dei primi interpreti del rock and roll negli anni ’50), Blueberry Hill di Fats Domino (pioniere del r&b) e It’s Too Late (She’s Gone) di Chuck Willis (esponente del blues e del r&b degli anni ’50), seguite da una blues jam.

«A un certo punto ho creduto di essere parte di uno scherzo» ha commentato Wikingsson. «Quanto ho realizzato fosse Dylan in persona non ho più smesso di sorridere, è stato come essere in estasi. La mascella mi ha fatto male per ore». Guarda il video della performance.

Commenti

Commenti

Condivisioni