Notizie

Caleb Followill ubriaco, i Kings Of Leon interrompono il concerto

Lo scorso 29 luglio i Kings Of Leon sono stati costretti ad abbandonare il palco del Gexa Energy Pavilion di Dallas a causa dell’evidente stato di ubriachezza del frontman Caleb Followill.

Il cantante ha lamentato più volte problemi alla voce, chiedendo ai fans di aiutarlo: «Sto facendo del mio meglio ma non ho voce, quindi se voi poteste aiutarmi a cantare sarebbe fantastico. Per la cronaca, non sono ubriaco». Dopo l’undicesimo brano del set si è diretto verso il backstage spiegando al pubblico che sarebbe andato a vomitare e a prendersi un’altra birra, ma che sarebbe tornato per altri tre pezzi che evidentemente non sono stati eseguiti.

Il bassista Jared Followill è poi rientrato sul palco per scusarsi con i fans delusi: «Non dovete odiare noi, ma Caleb. Non so cosa dire. Non è colpa nostra. E’ di Caleb. Non riesce a continuare. Torneremo prima possibile. So che ci odiate. Mi dispiace, bruciate i nostri dischi. Suoneremmo anche ora se potessimo. Ci dispiace». Le scuse di Jared sono continuate anche sulla sua pagina di Twitter, dove ha aggiunto che il gruppo ha dei problemi interni da affrontare al momento.

Non è la prima volta che i Kings Of Leon sono costretti ad interrompere un concerto. Lo scorso anno infatti a St. Louis la band ha dovuto lasciare il palco perchè bombardata da una pioggia di escrementi di piccione. Almeno in quel caso non era dipeso da loro.

 

Commenti

Commenti

Condivisioni