Notizie

La playlist con le canzoni più zarre della storia

canzoni-piu-zarre-della-storia

Dentro ciascuno di noi si nasconde un tamarro. Sì, è un’affermazione forte e potrebbe fa storcere il naso a qualcuno, ma siamo certi che per tutti esiste una canzone capace di risvegliare tutta la zarria che è dentro di voi. É inutile cercare di nasconderlo, quando parte il “Gigi D’Ag” è impossibile trattene il braccio dal muoversi in maniera sincopata. Se dovessimo individuare un periodo che più ha sfornato canzoni all’insegna della tamarraggine, sarebbe sicuramente quello a cavallo tra gli anni ’90 e i 2000. É in questo momento che la dance commerciale (soprattutto italiana) ci ha regalato i suoi “frutti migliori”: dagli Eiffel 65 a Molella, dai Vengaboys ad Haiducii, passando per Mimmo Amerelli e King Africa.

Banner Zarro Night

In estate fioriscono le serate “amarcord” in cui poter tirar fuori dall’armadio i cari vecchi pantaloni a zampa (abbinati alla vostra canotta fluo preferita) e rivivere a pieno l’atmosfera di quegli anni: prima fra tutte la Zarro Night che si terrà il 7 agosto al Postepay Sound Parco Gondar a Gallipoli. Per aiutarvi a risvegliare il tamarro che è in voi vi abbiamo preparato una playlist con il meglio (o il peggio, scegliete voi) della zarraggine di quel periodo.

Discotek People, Molella, 2001

Dragostea Din Tei, Haiducii, 2002

Alla consolle, Mimmo Amerelli, 1999

Bla bla bla, Gigi D’Agostino, 1999

Salta, King Africa, 2001

Boom, boom, boom, boom!, Vengaboys, 1999

Blue (Da Ba Dee), Eiffel 65, 1999

La vie c’est fantastique, SMS, 

Up & Down (Don’t Fall In Love With Me), Billy More

Eins Zwei Polizei, Mo-Do

Bonus track: El Galinero, Ramirez 

Commenti

Commenti

Condivisioni