Notizie

Ecco perchè non si può non andare a Collisioni 2016

collisioni-2016-motivi-non-mancare
di Redazione
Foto di Francesco Prandoni

“Un festival dovrebbe servire a questo: a far incontrare persone che sono disposte – a dispetto delle lingue e dei continenti – a compiere quel meraviglioso gesto di generosità che è l’ascolto“, questo il messaggio a cui si propone di dar voce Collisioni Festival da otto anni a questa parte, in questo 2016 con ancor più vigore. Collisioni torna ad animare Barolo, nel cuore delle Langhe, dal 14 al 18 luglio, con tanti concerti ma non solo.

Da sempre infatti il programma si caratterizza per la ricchezza di eventi che si tengono nelle tre piazze coinvolte, a partire dal primo pomeriggio: l’intera Barolo si trasforma per un weekend in un grande palcoscenico non-stop, basterebbe già solo questa ragione (oltre al barolo) per non mancare. Ma ecco nel dettaglio gli altri buoni motivi per anticipare di un pochino le ferie d’agosto per passare un indimenticabile week end lungo nel paesino piemontese.

LA MUSICA
Modà, Elton John, Marco Mengoni, Mika, Niccolò Fabi e Negramaro gli artisti che si esibiranno in concerto la sera (clicca qui e scopri come vincere insieme a UBI Banca i biglietti per vedere i concerti da sottopalco).
A quest si aggiungono Africa Unite, Andy, Bianco, Calcutta, Cosmo, Modena City Ramblers, Giosada, Federico Poggipollini, La Rua, Saturnino, Xylaroo e tanti altri: il programma musicale di Collisioni si arricchisce delle tappe estive di alcuni dei principali cantanti e gruppi che si esibiscono in Italia in questo periodo. E i loro live sono resi ancora più speciali dall’incantevole cornice offerta dalle Langhe.

GLI INCONTRI
I live costituiscono il piatto forte serale di Collisioni, ma gli incontri che si tengono a partire dalle prime ore del pomeriggio non sono da meno. La manifestazione ha sempre portato a Barolo personaggi di grande levatura e di spessore internazionale. Quest’anno si fregerà di nomi come quelli di Svetlana Aleksievič, premio Nobel per la letteratura 2015, e dello scrittore francese Michel Houellebecq, che si racconteranno al pubblico parlando dei propri libri e delle loro esperienze. Accanto a loro anche i colleghi italiani Erri De Luca e Stefano Benni. Non solo letteratura, però: ci sarà spazio anche per qualche chiacchiera più leggera in compagnia di Alessandra Amoroso, Emma, Luciano Ligabue (che presenterà il nuovo libro Scusate il disordine), Marco Mengoni, Negramaro, Nek, The Kolors e Beppe Severgnini.

UNO SGUARDO ALL’ATTUALITA’
Il fil rouge che legherà gli incontri e le varie iniziative in programma rappresenta un omaggio a uno dei grandi personaggi che ci ha lasciato quest’anno, ma punta anche a far riflettere sull’attualità. “Strangers“, questo il tema, vuole ricordare David Bowie e la sua Strangers when we meet ma anche farci soffermare sulla paura per tutto ciò che non conosciamo, dalle migliaia di naufraghi che arrivano ogni giorno in Italia dopo aver perso tutto alla maggior diffidenza che si respira per le strade dopo gli attacchi terroristici di Parigi e Bruxelles.

LE LANGHE
Collisioni si definisce “il festival agrirock” e altrimenti non potrebbe essere visto il contesto in cui si tiene. Barolo è la patria dell’omonimo vino, ma non per questo non ci sarà spazio per le altre eccellenze vinicole del nostro Paese. Il pubblico le potrà apprezzare durante le degustazioni che si terranno sul nuovo palco Wine and Food allestito nel Castello di Barolo. Sarà però il caso di approcciarli a pancia piena, per evitare spiacevoli inconvenienti: non vi preoccupate, faranno al caso vostro gli stand dedicati alle prelibatezze regionali di tutto lo Stivale, dove potrete incontrare cuochi e produttori locali in compagnia dei quali gustare piatti tipici marchigiani, veneti, friulani, abruzzesi (e non solo) rivisitati in chiave street food.

collisioni-2016-motivi-non-mancare

Commenti

Commenti

Condivisioni