Notizie

Il concerto di Biagio Antonacci a Reggio Calabria cambia location

Per la grande richiesta di biglietti il concerto di Biagio Antonacci a Reggio Calabria è stato spostato da Piazza Castello.

Boom di richieste per il concerto di Biagio Antonacci a Reggio Calabria.

concerto biagio antonacci reggio calabriaPer permettere a quante più persone possibile di assistere al concerto di Biagio Antonacci a Reggio Calabria, previsto per il 23 ottobre in Piazza Castello, l’organizzatore FeP Group d’accordo con il Comune della città calabra ha deciso di cambiare la location e spostarlo nella più capiente Piazza del Popolo. La richiesta di biglietti è stata ed è tale che si è ritenuto opportuno spostarlo in modo da cercare di accontentare per quanto possibile la grande richiesta di biglietti. Le modalità di acquisto rimangono le stesse e ovviamente restano validi i biglietti acquistati precedentemente al cambiamento (clicca qui per tutte le info).

Il tour 2012 di Biagio Antonacci segue la pubblicazione del nuovo disco Sapessi dire no ed è cominciato tra maggio e giugno, quando si è svolta la prima parte (leggi lo speciale uscito su Onstage di ottobre). Dopo la pausa estiva, la tournée ha ricominciato il suo viaggio su e giù per l’Italia con una seconda parte che prosegue fino a dicembre 2012 inoltrato. Numerose le date raddoppiate (Bari e Roma), triplicate (come Milano) ed aggiunte strada facendo (tra le ultime Brescia, Modena e Taranto) per permettere a tutti i fan del cantautore milanese di  ascoltare dal vivo i suoi ultimi successi, così come le hit che costellano la sua carriera.

L’ultimo video estratto dal disco, che a fine settembre si è confermato tra i maggiori successi discografici dell’anno restando saldo ai vertici delle classifiche, è quello di Insieme finire, girato sul percorso del Franciacorta International Circuit, alla pista dell’aeroporto Boscomantico di Verona, al centro dello stadio di San Siro di Milano o nel parterre deserto del Mediolanum Forum di Assago, tutti luoghi solitamente non pedonali in cui Antonacci passa compiendo una sorta di viaggio-riflessione sulla propria personalità. Eccolo:

 

Commenti

Commenti

Condivisioni