Home Notizie

Daft Punk, aspettando Random Access Memories parla Giorgio Moroder

I Daft Punk in collaborazione con il collettivo Creators Project, pubblicheranno una serie di videoiterviste ai collaboratori che hanno lavorato a Random Access Memories, in attesa della pubblicazione del disco. Il primo è dedicato a Giorgio Moroder.

daft punk video anticipazione random access memories

Il nuovo album dei Daft Punk, Random Access Memories, è in arrivo per il 21 maggio, ma le informazioni vengono comunque date con il contagocce. E soprattutto ancora non abbiamo sentito una sola canzone. La nuova trovata del duo francese sono una serie di brevi video, realizzati con il collettivo Creators Project, con protagonisti i collaboratori che hanno lavorato al progetto.

Ad inaugurare la serie, il nostro Giorgio Moroder, uno che ha fatto la storia della musica disco. Nel video il produttore ripercorre la sua storia personale, iniziando dalla prima volta che ebbe a che fare con un sintetizzatore moog, passando per i grandi successi del periodo in cui lavorò con Donna Summer, fino alla prima canzone dei Daft Punk sentita (per la cronaca One More Time). Ovviamente ci si sofferma anche sul lavoro in studio. «Thomas e Guy-Manuel sono dei perfezionisti. Mi ricordo che quando cercavo di trovare un suono sul vocoder ci mettevo circa venti minuti, un’ora al massimo. Loro mi hanno detto che ci mettono una settimana o giù di li, solo per trovare quel suono. Curano davvero ogni piaccolo dettaglio».

Moroder si dilunga poi in particolari sul nuovo disco «I Daft Punk volevano fare qualcosa in modo che non si trattasse solo di tirar fuori una nota o un accordo. Si sente dalla cassa e dal basso, hanno quel calore, quel suono pieno. È tempo di qualcosa di nuovo nel mondo della dance. A me piace comunque la disco, ma questo è un passo avanti. Dovevano fare qualcosa di diverso, è sempre dance, è sempre elettronica, ma dovevano ridargi quel tocco umano».

In attesa del prossimo collaboratore che dirà la sua, non ci resta che sperare in un primo singolo, accontentandoci nel frattempo dei frammenti che si sentono in apertura e chiusura del filmato (gli stessi che avevano accompagnato l’annuncio del nuovo disco qualche settimana fa).

Daft Punk video anticipazione Random Access Memories

Commenti

Commenti

Condivisioni