Notizie

Dischi più venduti, Justin Timberlake numero uno in America nel 2013

dischi-più-venduti-2013-usa

I dischi più venduti negli USA nel 2013 sono stati quelli di Justin Timberlake, Eminem e Luke Bryan. In generale tuttavia il mercato è in sofferenza e i dati Nielsen Soundscan mostrano una flessione complessiva del segmento album. Con una bella eccezione.

Justin Timberlake re del mercato USA con The 20/20 Experience Part One. E’ questo il verdetto dei dati raccolti da Nielsen Soundscan e pubblicate recentemente anche da Billboard. In America nessuno ha venduto tanti dischi quanto la popstar nata a Memphis nel 1981, sono state ben 2.43 milioni le copie smerciate dalla prima parte del nuovo progetto dell’artista pubblicato a marzo 2013. Dietro di lui si è piazzato Eminem, con il bellissimo The Marshall Mathers LP 2 (1.73 milioni), quindi la star del country Luke Bryan con Crash My Party (1.52 milioni).

Tuttavia il 2013 non è stato un anno positivo per le vendite degli album negli States. Per la prima volta da un decennio i dati relativi agli album digitali sono in calo, di poco certo, ma in calo. Uno 0,08% in meno rispetto all’anno precedente che diventa una percentuale più pesante se inserita all’interno delle vendite generali degli album (meno 8,4%), che nella loro controparte fisica in cd perdono il 14%. Tuttavia il mercato digitale oramai rappresenta il 41% dell’intero mondo discografico, confermando una crescita ancora inarrestabile.

A dire il vero un settore in crescita c’è: è quello dei vinili, che pur rappresentando una fetta piccola della torta (poco più del 2%), ha registrato nel 2013 la miglior performance dal 1991, con una crescita rispetto all’anno precedente del 33%.

Commenti

Commenti

Condivisioni