Notizie

Gli Eagles Of Death Metal hanno raccontato la strage del Bataclan in un film

eagles-of-death-metal-film-bataclan
di Francesca Vuotto
Foto di Steve Agee

Il 13 novembre ricorre il primo anniversario dagli attacchi terroristici di Parigi e gli Eagles Of Death Metal, diretti coinvolti nell’assalto al Bataclan, ritorneranno a quei tragici momenti con un film che la HBO lancerà a febbraio 2017. Ad annunciarlo è stato il regista Colin Hanks (figlio di Tom Hanks), che ha anche spiegato come con la pellicola abbia cercato di dare risposta alla domanda: “Come si fa ad andare avanti a vivere dopo una cosa del genere?”.

L’ha rivolta a Jesse Hughes e a tutta la band, oltre che ai fan che erano presenti quella sera, concentrandosi su quali siano stati i “primi passi in quella che può essere definita una seconda vita”. L’intento non è stato quello di fare un film politico o di parlare del terrore, quanto della forza necessaria per superarlo. Per questo ha coinvolto non solo il gruppo (che conosce personalmente molto bene da diverso tempo) ma anche i fan, che, a detta sua, sono state le persone con cui è stato più difficile approcciarsi.

Eagles of Death Metal: Nos Amis (Our Friends), questo il titolo del documentario, è stato prodotto da Live Nation ed è suddiviso in tre parti: nella prima vengono presentati gli Eagles of Death Metal in modo che si faccia un’idea di chi sono anche chi non li conosce; la seconda racconta l’attacco terroristico, utilizzando anche alcuni spezzoni audio di quei momenti, ma nessuna immagine; la terza e ultima indaga il tentativo di tornare alla quotidianità, per i musicisti la ripresa del tour tragicamente interrotto a Parigi.

Commenti

Commenti

Condivisioni