Notizie

Eddie Murphy torna cantante: ritmi reggae e temi sociali in Oh Jah Jah

eddie-murphy-canzone reggae

Eddie Murphy torna, ma non con un film. L’attore ha pubblicato la nuova canzone Oh Jah Jah, sonorità reggae e parole sugli scontri tra neri e polizia.

Tutti lo conoscono come grande attore comico che sin dagli anni Ottanta ha sbancato i botteghini di tutto il mondo con la sua risata. Ma in pochi forse sanno che Eddie Murphy ha anche una carriera musicale alle spalle, con ben sei album alle spalle, incisi tra il 1982 e il 1998. Ora sembra che il protagonista di Beverly Hills Cop abbia deciso di ricominciare a cantare. In realtà già nel 2013 aveva collaborato con Snoop Dogg nei due brani Red Light e Temporary, ma ora ha deciso di tornare da solista, con un pezzo reggae intitolato Oh Jah Jah.

Il brano, che si può ascoltare in preview su SoundCloud ma sarà pubblicato ufficialmente il 27 gennaio, ha un testo che richiama alle recenti morti di ragazzi neri per mano della polizia negli Stati Uniti. «Police in the street shooting down black babies / Glory hallelujah for the young and the innocent», recitano due versi piuttosto eloquenti. Ci sono poi classici richiami della cultura rastafariana: oltre al Jah del titolo (il nome attribuito a Dio dalla religione), anche Babilonia (simbolo del mondo bianco occidentale dal quale fuggire) e Zion (la terra promessa, in Etiopia, dove andare).

«Non ho mai smesso di fare musica», ha dichiarato Murphy a Rolling Stone USA. «Ho in casa un piccolo studio di registrazione dove mi sono chiuso per anni. Ho pezzi, rock, R’n’B, reggae e anche un pezzo hip hop, dove però rappa Snoop. Ho canzoni nelle quali ho collaborato con parecchi artisti. Se ho smesso di far uscire album è solo perché a un certo punto, una ventina di anni fa, molti attori si sono messi a pubblicare dischi per appagare il proprio ego. A me invece non interessa. Non ho un album pronto nemmeno ora, ho un po’ di canzoni, ma le farò uscire solo se alla gente piacerà Oh Jah Jah, altrimenti me le terrò per me».

Commenti

Commenti

Condivisioni