Notizie

Enslaved: Odyssey To The West

Enslaved: Odyssey to the West

(Ninja Theory/Namco Bandai Games)

Disponibile per: Ps3 – XBOX 360

Genere: Azione

Il quarantenne Alex Garland è uno scrittore e sceneggiatore inglese, figlio d’arte e collaboratore stretto di Danny Boyle. È suo il romanzo dal quale Danny ha tratto The Beach, mentre Alex si è occupato della sceneggiatura di 28 Giorni Dopo e Sunshine, oltre che della produzione di 28 Settimane Dopo. Nitin Sawhney invece è un musicista mezzo inglese e mezzo indiano che fonde le sue origini con un’elettronica intelligente e in un certo senso soul. Perché vi nomino questi due artisti? Perché sono loro che si sono occupati rispettivamente della storia e della colonna sonora di Enslaved. Il risultato si vede e si sente, e il titolo Ninja Theory dimostra come dare un contorno di un certo rilievo ad un gioco non proprio innovativo possa cambiare l’esperienza in maniera radicale.

Basato su un classico della letteratura cinese (Viaggio In Occidente), Enslaved si configura come il classico platform in tre dimensioni condito da ben strutturate sezioni che si focalizzano sull’esplorazione piuttosto che sul combattimento.

Divertente anche se senza pretese di immortalità, rappresenta un esempio da seguire in fase di sviluppo. Per chi non se ne fosse ancora accorto, infatti, i mondi del cinema, della musica e dei videogiochi si stanno fondendo ad una velocità supersonica.

Marco Rigamonti

Commenti

Commenti

Condivisioni