Final Fantasy XIII-2 (PS3 – Xbox 360)

Era dai tempi di Final Fantasy X-2 che alla Square Enix non si considerava l’idea di un sequel. Ma in questo caso la casa giapponese l’ha presa sul personale: di fronte alle critiche ricevute in seguito all’episodio XIII – molte delle quali concentrate sul problema dell’eccessiva linearità – Motomu Toriyama e il suo staff si sono sentiti in dovere di affrontare i (pochi) detrattori. Le modifiche apportate hanno quindi un comune denominatore: lasciare la più ampia libertà possibile. Il sistema di battaglia, che si basa su ruoli e paradigmi come in FFXIII, è interamente personalizzabile fin dall’inizio, l’avventura è costellata di missioni secondarie e la già splendida trama viene ulteriormente arricchita dalle distorsioni temporali e dalla possibilità di scoprire zone nuove in un ordine non rigoroso. Da menzionare le “coalizioni”, che permettono di trasformare i nemici in preziosi alleati nel combattimento, le “decisioni”, che aumentano il livello del coinvolgimento del giocatore (chiamato a dire la sua sugli eventi), e una buona varietà di mini-giochi – dai quiz che mettono alla prova la nostra attenzione ai puzzle che consentono di risolvere le anomalie temporali. Quasi inutile soffermarsi sul lato tecnico: come sempre grafica e sonoro abbagliano ed emozionano nel profondo.