Notizie

Foo Fighters, Dave Grohl apre ai concerti in crowdfunding: «Sono il futuro della musica»

Foo-Fighters concerti crowdfunding

I concerti finanziati con il crowdfunding potrebbero rappresentare il futuro dei Foo Foghters e dell’intera musica live. Parola di Dave Grohl.

I Foo Fighters suoneranno a Richmond, in Virginia, alla fine di quest’anno. Ma si tratterà di un concerto speciale, perché frutto di una campagna di crowdfunding lanciata da un certo Andrew Goldin, grande fan dei Foos e abitante di Richmond, deciso a riportare la band di Dave Grohl nella sua città dopo una lunga assenza (l’ultima volta nel 1998).

Parlando con la stazione radio sudafricana 5FM, Mr Grohl si è detto entusiasta di questo nuovo “metodo” di organizzazione dei concerti e ha aperto alla possibilità che i Foo Fighters accettino di partecipare ad altri show voluti dai fan. «Potrebbe diventare il modo con cui la band organizza i tour» ha detto il songwriter americano.

«È una cosa divertente, che ribalta tutto. Negli ultimi 20 anni abbiamo sempre deciso noi dove saremmo andati a suonare. Adesso invece potremmo esibirci dove la gente ci vuole vedere. Se qualcuno ci vuole, perché non accontentarlo? Ti dirò di più: tutto l’intero mondo della musica live potrebbe essere rivoluzionato dai concerti in crowdfunding».

Il nuovo disco dei Foo Fighters uscirà il prossimo novembre. È ancora senza titolo, ma sappiamo che è stato registrato in otto studi diversi in otto stati americani. La pubblicazione sarà accompagnata da una mini serie di documentari sulla lavorazione dell’album stesso, diretti da Dave Grohl, che saranno trasmessi da HBO.

Commenti

Commenti

Condivisioni