Notizie

Francesco De Gregori non ha copiato Zingara di Iva Zanicchi

francesco de gregori vivavoce nuovo album

Dopo 18 anni una sentenza della Cassazione chiude la causa che aveva visto Francesco De Gregori accusato di aver copiato la canzone Zingara con la quale Iva Zanicchi aveva vinto Sanremo.

Ci sono voluti 18 anni. Ma alla fine la Cassazione ha dato ragione a Francesco De Gregori nella causa di plagio che era stata avviata nel 1997 per la sua canzone Prendi questa mano zingara, contenuta nell’album Prendere e lasciare del 1996, da parte di Enrico Riccardi e Luigi Albertelli, autori di Zingara, brano cantato da Iva Zanicchi e Bobby Solo e vincitore del Festival di Sanremo del 1969.

Il pezzo del grande cantautore romano attaccava con i due versi «Prendi questa mano zingara / dimmi pure che futuro avrò», considerati da Riccardi e Albertelli un plagio del loro «Prendi questa mano zingara / dimmi che pure destino avrò», pur se accompagnati da un impianto musicale completamente diverso e proseguendo con un testo del tutto differente.

La Corte di Cassazione ha chiuso una vicenda durata 18 anni, assolvendo De Gregori e condannando i due autori di Zingara al risarcimento delle spese processuali, dopo che in primo grado nel 2002 il cantautore era stato condannato al pagamento dei danni morali, mentre già in appello nel 2007 era stato assolto.

La stessa Iva Zanicchi, pur senza alcuna voce in capitolo in quanto solo interprete del brano del 1969, negli anni si era più volte schierata dalla parte di De Gregori, spiegando che a suo parere si trattava di una citazione e un omaggio e non certo di un plagio.

Commenti

Commenti

Condivisioni