Notizie

I giovani non seguono più i concerti per colpa dello smartphone

giovani-concerti-smartphone

«La gente non può più applaudire ai concerti perché ha le mani occupate a fare qualcosa sullo smartphone… Se non posso avere un ritorno dell’energia e dell’impegno che metto in un live forse sto solo perdendo il mio tempo». Questo lo sfogo dell’anno scorso di Jack White, disturbato dalla miriade di telefonini che è solito trovarsi davanti durante gli show. E dalla conseguente “disattenzione” nei confronti suoi e della sua performance.

Esagerato? Forse, ma è innegabile che da quando gli smartphone sono entrati in ogni momento della nostra vita, e di conseguenza ai concerti, il modo di fruire i live è decisamente cambiato. Per quanto ognuno di noi possa credere di essere capace di non perdere attenzione mentre ha in mano il telefonino durante un concerto, basterebbe guardarsi intorno e osservare qualcuno intento a registrare il video di una canzone: quel piccolo schermo impedisce di avere gli occhi fissi su chi sta sul palco, dimenarsi liberamente e cantare a squarciagola (se siete tra quelli non amano risentire la propria voce sparata nel microfono del telefonino).

I numeri però confermano che nonostante tutto lo smartphone in tasca non si riesce proprio a lasciarlo durante i concerti. Ha messo tutto nero su bianco un sondaggio commissionato dal rivenditore americano di biglietti TicketFly, dal quale si evince che il 31% degli intervistati usa il telefonino per almeno metà (o anche più) della durata del concerto. A farlo sono soprattutto le ragazze, che sono anche le più propense a voler condividere con la loro dolce metà rimasta a casa quello che stanno vivendo. Ecco come si comportano nel dettaglio i giovani statunitensi di età compresa tra i 18 e i 34 anni:

  • Il 31% usa lo smartphone per almeno metà del concerto
  • Il 40% delle ragazze in possesso di uno smartphone lo usa per fare foto, fa lo stesso il 24% dei coetanei maschi
  • Il 35% delle ragazze e il 22% dei ragazzi condividono l’esperienza durante il live usando app legate ai social
  • Al 70% degli intervistati piacerebbe usare il proprio smartphone come biglietto per entrare ai concerti e il 66% vorrebbe poterlo usare per pagare cibo, bevande e merchandise
  • Il 40% delle ragazze e il 24% dei ragazzi lo usano per fare foto
  • Il 22%  degli intervistati non sposati (contro il 9% degli sposati) condivide l’esperienza del live con il proprio compagno o compagna tramite smartphone
  • Il 23% degli intervistati usa lo smartphone per cercare informazioni sul cantante o gruppo che sta ascoltando
  • Più del 60% degli intervistati sarebbe interessato a ricevere via mobile durante i concerti notifiche riguardo al merchandise, a cibo e bevande e ai vip presenti

Fonte: start.ticketfly.com

Commenti

Commenti

Condivisioni