Notizie

Chi ha vinto i Golden Globe 2015

golden globe 2015 john legend

Si è svolta la serata di premiazione dei Golden Globe 2015. Ad aggiudicarsi il premio come miglior canzone sono stati John Legend e il rapper Common. Ecco tutti i vincitori.

Sono stati assegnati domenica 11 gennaio a Los Angeles i Golden Globe 2015, i premi cinematografici che anticipano gli Oscar e che vengono assegnati dalla stampa straniera a Hollywood. Tante le star che hanno partecipato alla cerimonia di premiazione, uno degli eventi più importanti dell’anno per l’industria del cinema americano. Migliori film sono stati Boyhood (drammatico) e Grand Budapest Hotel (commedia), mentre come attori protagonisti hanno vinto Julianne Moore, Eddie Redmayne, Amy Adams e Michael Keaton.

Ad aggiudicarsi il prestigioso Golden Globe come miglior canzone originale sono stati John Legend e il rapper Common per il brano Glory, composto per il film Selma, sulla vita e la lotta antisegregazionista di Martin Luther King. Un premio che acquisisce ancora più valore se si pensa a chi erano gli altri artisti in nomination: Lana Del Rey con Big Eyes (per l’omonimo film di Tim Burton), Patti Smith e Lenny Kaye con Mercy Is (per Noah di Darren Aronofsky), Sia con Opportunity (per Annie), Lorde con Yellow Flicker Beat (per Hunger Games: Il canto della rivolta parte I).

A premiare i due artisti è stato una superstar della musica americana. Prince, a sua volta vincitore del Golden Globe esattamente 30 anni fa, nel 1985, per la sua When Dove Cry, tratta dal film Purple Rain, che gli assicurò anche un Oscar nello stesso anno come miglior colonna sonora originale.

L’altro premio musicale, il Golden Globe come miglior colonna sonora originale, è andato al compositore islandese Jóhann Jóhannsson per il suo lavoro nel film La teoria del tutto, sulla vita del grande fisico Stephen Hawking. Una curiosità: per il secondo anno consecutivo ha vinto come miglior canzone un pezzo scritto per un film sulla vita di un premio Nobel per la pace che si era battuto per superare la segregazione razziale: nel 2014 infatti avevano conquistato il Golden Globe gli U2 con Ordinary Love, scritta per Mandela: Long Walk to Freedom sulla storia del grande leader sudafricano.

I premi cinematografici assegnati:
Miglior film drammatico – Boyhood
Miglior film commedia – Grand Budapest Hotel
Miglior regista – Richard Linklater per Boyhood
Miglior attrice in un film drammatico – Julianne Moore per Still Alice
Miglior attore in un film drammatico – Eddie Redmayne per La teoria del tutto
Miglior attrice in un film commedia – Amy Adams per Big Eyes
Miglior attore in un film commedia – Michael Keaton per Birdman
Miglior film d’animazione – Dragon Trainer 2
Miglior film straniero – Leviathan
Miglior attrice non protagonista – Patricia Arquette per Boyhood
Miglior attore non protagonista – J. K. Simmons per Whiplash
Miglior sceneggiatura – Alejandro González Iñárritu, Nicolás Giacobone, Alexander Dinelaris e Armando Bo per Birdman
Migliore colonna sonora originale – Jóhann Jóhannsson per  La teoria del tutto
Migliore canzone originale – Glory di John Legend e Common per Selma

I premi assegnati alle serie televisive:
Miglior serie drammatica – The affair
Miglior attrice in una serie drammatica – Ruth Wilson per The affair
Miglior attore in una serie drammatica – Kevin Spacey per House of Cards
Miglior serie commedia – Transparent
Miglior attrice in una serie commedia – Gina Rodriguez per Jane the Virgin
Miglior attore in una serie commedia – Jeffrey Tambor per Transparent
Miglior mini-serie o film per la televisione – Fargo
Miglior attrice in una mini-serie o film per la televisione – Maggie Gyllenhaal per The Honourable Woman
Miglior attore in una mini-serie o film per la televisione – Billy Bob Thornton per Fargo
Miglior attrice non protagonista – Joanne Froggatt per Downton Abbey
Miglior attore non protagonista – Matt Bomer per The Normal Heart

Commenti

Commenti

Condivisioni