Notizie

Jack White ha cercato di fare a botte con Patrick Carney dei Black Keys

jack-white-cerca-di-fare-a-botte-con-patrick-carney-dei-black-keys
di Francesca Vuotto
Foto di Ryan Bourque

A Jack White i Black Keys non sono mai stati simpatici e dopo essersela presa, qualche anno fa, con Dan Auerbach, questa volta è toccato al batterista Patrick Carney.

L’altra sera il poveretto, stando a quanto ha postato su Twitter, si trovava in un bar di New York con alcuni amici, quando è entrato White con altre persone al seguito. Non è chiaro in che modo abbia iniziato a infastidire Carney, che ha riferito solamente di come l’abbia provocato e abbia cercato di far scoppiare una rissa: «Io non gli ho dato retta, ma è veramente fuori di testa», ha scritto.

«Lui è il motivo per cui faccio musica, per gli str***i come lui che mi fanno sentire una nullità. La musica una volta era una dimensione privata e non competitiva», prosegue in un altro post. E continua, chiosando in conclusione, «un bullo di 40 anni che ha cercato di fare a botte con un nerd di 35».

Si fa attendere la risposta dell’ex White Stripe, che non è nuovo ad azioni e messaggi decisamente poco carini nei confronti del duo. Alla radice di tanto astio, la convinzione, in White, che i Black Keys abbiano copiato il suo modo di fare musica. Le sue esternazioni a riguardo hanno radici che vanno indietro nel tempo: già nel 2010 girava voce che avesse vietato ad Auerbach e Carney di mettere piede nel suo studio di Nashville, mentre nel 2012 Auerbach era stato costretto a negare di aver in qualche modo copiato la sua musica.

L’apice della “follia” si è raggiunto nel 2013, quando White ha pubblicamente protestato una volta venuto a sapere che i suoi figli e quelli di Auerbach frequentavano la stessa scuola.

«Il mio problema è che non voglio che i miei ragazzi abbiano in qualche modo a che fare con quella m***a», aveva detto. «Devo guardare avanti. Non voglio che mi si prospettino davanti 12 anni in cui ritrovarmi seduto accanto a quella testa di c***o, con attorno gente che tenta di farci stare vicini. Ha già avuto occasione di starmi attorno, copiarmi e spingersi nel mio mondo».

Commenti

Commenti

Condivisioni