Notizie

Al via la campagna “Non c’è un perché”, Jake La Furia contro i tumori negli adolescenti

jake-la-furia-non-c-e-un-perche-fiagop

FIAGOP Onlus lancia la campagna Non c’è un perché per la sensibilizzazione sul tema del cancro nell’adolescenza. Jake La Furia testimonial d’eccezione.

Il rapper Jake La Furia dei Club Dogo in versione fratello maggiore si rivolge ai ragazzi raccontando le tante cose che nella vita non hanno una spiegazione logica, come ad esempio perché ci si possa ammalare di cancro durante l’adolescenza. È lo spot della campagna di comunicazione ideata da FIAGOP Onlus (Federazione Italiana Associazioni Genitori Oncomatologia Pediatrica) per coinvolgere il pubblico sul tema dei tumori di bambini e adolescenti. L’iniziativa ha come scopo la sensibilizzazione del maggior numero di persone possibili sull’importanza della diagnosi precoce, aspetto fondamentale per la guarigione dei giovani pazienti.

In Italia ogni anno si ammalano di tumore circa 800 ragazzi tra i 15 e 19 anni. Molti di questi arrivano alla diagnosi in netto ritardo rispetto ai bambini più piccoli e agli adulti. Le conseguenze di ciò possono essere la progressione della malattia e un significativo impatto sulle probabilità di guarigione. I motivi del ritardo diagnostico sono legati soprattutto alla mancanza di informazione: diventa quindi di fondamentale importanza sensibilizzare il maggior numero di persone possibile sul tema.

La campagna Non c’è un perchè sarà attiva sulle emittenti televisive nazionali, sul web e sui social media con l’hastag #nonceunperche.

Per maggiori informazioni:
www.fiagop.it
www.aieop.it
www.progettosiamo.it

GUARDA LO SPOT

Commenti

Commenti

Condivisioni