Notizie Speciali

Jeff Buckley 5 canzoni per ricordarlo

15 anni fa moriva Jeff Scott Buckley. Figlio del cantautore Tim Buckley, Jeff fu un segno folgorante nella sua brevità tratteggiata a matita.

15 anni fa moriva Jeff Scott Buckley. Figlio del cantautore Tim Buckley, Jeff fu un segno folgorante nella sua brevità tratteggiata a matita.
La sua morte, misteriosa. Si dice che si sia gettato nelle braccia del Wolf River, affluente del Mississippi, canticchiando il ritornello di Whole Lotta Love dei Led Zeppelin, risucchiato dal mulinello di un battello di passaggio.
Se sia la verità, non si sa.
Ricordiamo l’esordio con il jazz, il rock, l’heavy metal e quella chitarra che lo nascondeva, prima di quel ’93 in cui iniziò a lavorare al disco d’esordio, Grace, assieme a Andy Wallace, già produttore di Nevermind dei Nirvana e l’inconcluso Sketches For My Sweetheart The Drunk.

Abbiamo scelto cinque pezzi per ricordarlo: qual è il vostro preferito?

Hallelujiah

Last Goodbye

Grace

Lover, You Should’ve Come Over

Calling You

Commenti

Commenti

Condivisioni