Notizie

Quarant'anni fa ci lasciava Jim Morrison

Parigi, 3 luglio 1971. James Douglas Morrison viene dichiarato morto in seguito a un arresto cardiaco. Si era trasferito nella capitale francese dopo la pubblicazione del sesto disco dei Doors (L.A. Woman) per trascorrere qualche mese lontano dalla musica e dai suoi guai con la giustizia americana, deciso a smettere di bere. Voleva solo trovare la tranquillità necessaria per dedicarsi alle sue grandi passioni, poesia e letteratura.
Pare che nessun medico abbia mai eseguito un’autopsia sul corpo di Morrison e c’è chi ha persino scritto un libro sostenendo di averlo conosciuto vivo molti anni dopo. In ogni caso, non esistono prove per negare che quel giorno Jim se ne sia andato per sempre, lasciando un pianeta che mai lo aveva compreso per quello che lui avrebbe desiderato. Detestava il suo status di rockstar bello e dannato. Semplicemente è stato troppo facile creare un mistero intorno alla sua morte, considerando quante volte, nei versi delle canzoni dei Doors, Morrison fantasticava sulla possibilità di scomparire per sempre, lasciandosi alle spalle denaro, successo e tutto quanto la musica gli aveva dato in termini materiali. Purtroppo la verità è solo una: da quel giorno di quarant’anni fa, da quando Pamela lo ha ritrovato senza vita nella casa di Rue de Beautreillis che avevano affittato insieme, Jim non è più tra noi.

Commenti

Commenti

Condivisioni