Notizie

Kanye West, botte a un diciottenne per difendere la Kardashian

Kenye West botte diciottenne Kardashian

Kanye West è stato denunciato per aver picchiato un diciottenne, colpevole di aver insultato la futura moglie del rapper Kim Kardashian.

Kanye West le ha suonate ancora. E non stiamo parlando di note. Il focoso rapper americano questa volta si è scagliato contro un diciottenne imprudente, colpevole di aver usato parole poco lusinghiere nei confronti della la futura sposa del cantante, Kim Kardashian. Il tutto sotto gli occhi dei fotografi accorsi sul posto per immortalare la socialite in visita dal chiropratico, scortata dal fidanzato appunto.

Il diciottenne le avrebbe rivolto insulti “discriminatori e razzisti” e poi, non pago, l’avrebbe anche minacciata di morte. Provocando l’ira funesta dell’aitante Kanye che senza pensarci tre volte gli ha tirato due bei cartoni per difendere l’onore dell’amata. Ma la vicenda non si è conclusa qui: il giovane aggressore ha promesso vendetta. Che poi sarebbe una bella denuncia per aggressione. Vedi bene che in pochi minuti il carnefice si è fatto vittima.

Vedremo come andrà a finire. Anche perché il rapper americano non è nuovo a reazioni poco ortodosse: già lo scorso luglio, sempre in compagnia della fidanzata, aveva preso un cartello in faccia perché intento ad evitare gli obiettivi dei paparazzi appostati per immortalarli. Vuoi il dolore, l’umiliazione o l’esasperazione, prima li ha insultati. E poi li ha menati.

Intanto, però, proseguono i preparativi per il matrimonio. E secondo le ultime indiscrezioni Kim e Kanye starebbe preparando ben tre lune di miele. Una delle quali nello spazio. Pare che lui la voglia portare al CSS Skywalker, una stazione spaziale della Bigelow Aerospace che ruoterà intorno alla terra del 2015. Il tutto per la modica cifra di un milione di dollari al giorno. Anche se, a quanto pare, la proposta non ha entusiasmato la futura sposa.

Commenti

Commenti

Condivisioni