Notizie

Kurt Cobain e quel biglietto con gli insulti a Courtney Love

Kurt Cobain Courtney Love

La polizia di Seattle, a 20 anni dal suicidio di Kurt Cobain, ha svelato un biglietto trovato sulla scena della morte nel quale il leader dei Nirvana non risparmia gli insulti alla moglie Courtney Love.

Courtney Love non è proprio amata dai fan di Kurt Cobain e dei Nirvana. E lo sarà ancor meno dopo la pubblicazione da parte della CBS di un biglietto trovato dalla polizia sulla scena della morte della rockstar. Nel portafoglio di Kurt, durante i rilievi che seguirono il ritrovamento del corpo, c’era un appunto scritto a mano dal cantante nel quale insultava la moglie in una sorta di strano voto coniugale (è abitudine negli Stati Uniti scrivere dei voti prima del matrimonio da leggere durante la cerimonia).

Non si sa quando Cobain scrisse quel biglietto, e non è certo se quelle parole fossero ironiche o sincere, ma è certo che oggi, a tanti anni dalla sua morte, faranno ancora parlare. Ancor più se si pensa che nella famosa lettera ritrovata sul luogo del suicidio, il cantante parlava della moglie come «una dea che traspira coraggio ed empatia». Ecco la foto del “nuovo” foglietto.

kurt-cobain-courtney love-biglietto

«Do you Kurt Cobain take Courtney Michelle Love to be your lawful shredded wife. Even when she’s a bitch with zits and siphoning all yr money for doping and whoring».

«Vuoi tu Kurt Cobain prendere Courtney Michelle Love perché sia la tua piuttosto rispettosa moglie. Anche se è una puttana con i brufoli e sottrae tutti i tuoi soldi per drogarsi e prostituirsi».

Commenti

Commenti

Condivisioni