Notizie

Kurt Cobain, la musica ricorda il leader dei Nirvana

Kurt Cobain

Sono molti gli artisti che hanno voluto ricordare Kurt Cobain a 20 anni dalla sua scomparsa. Tra questi, Foo Fighters, Green Day e Muse, che hanno suonato una cover di Lithium.

Fin dalla mattina del 5 aprile, giorno in cui ricorreva il 20esimo anniversario della morte di Kurt Cobain, la Rete è stata invasa di ricordi e celebrazioni legate al leader dei Nirvana. Migliaia di post e tweet hanno salutato Kurt, morto suicida a 27 anni nel 1994, e tra questi non sono mancati quelli del mondo della musica. Tra gli omaggi più sentiti, inevitabilmente, quello dei Foo Fighters di Dave Grohl e Pat Smear (che con i Nirvana suonò sia in studio che dal vivo): sulla pagina Facebook ufficiale del gruppo è apparsa una foto di Cobain e il link ad un pezzo dei Beatles, In My Life, canzone che Kurt amava molto.

L’agenzia di stampa AP ha raccolto invece i pensieri di alcuni protagonisti del mondo del rock, tra cui quello di Billie Joe Armstrong, leader dei Green Day, che colloca Kurt Cobain sullo stesso piano di John Lennon e Paul McCartney. «Scriveva canzoni meravigliose. Quando qualcuno arriva con una tale onestà al cuore di se stesso, al centro di quello che prova, ed è in grado di porgerlo a un pubblico, è stupendo. Ho provato qualcosa del genere la prima volta che ho sentito Nevermind. Pensai “finalmente abbiamo i Beatles per la nostra generazione”. Da allora non è mai più successa una cosa del genere, è stata l’ultima rivoluzione del rock’n’roll»

Non solo post e parole, ma anche live. St. Germain e, soprattutto, i Muse hanno ricordato Cobain interpretando sul palco la cover di Lithium, storico pezzo di Nevermind. Matt Bellamy e soci non hanno mai nascosto la propria ammirazione per i Nirvana e lo hanno mostrato sul palco di Loollapalooza Brasil (a San Paolo) proprio la sera del 5 aprile. Il video è amatoriale ma rende comunque l’idea.

Questa invece è la performance di St.Vincent, a Chicago sempre il 5 aprile.

Commenti

Commenti

Condivisioni