Notizie

Jimmy Page: «Era importante che alla reunion partecipassimo tutti»

led-zeppelin-celebration-day-jimmy pageDal prossimo 20 novembre sarà disponibile (in diversi formati audio e video) Celebration Day, il concerto che segnò la reunion dei Led Zeppelin – anche se solo per una notte – a Londra, cinque anni fa. Il 10 dicembre 2007, la storica band inglese salì infatti sul palco della 02 Arena come headliner di un evento-tributo dedicato ad Ahmet Ertegun, fondatore dell’Atlantic Records e grande amico degli Zep che giusto un anno prima era scomparso. Sul palco, Jimmy Page, Robert Plant, John Paul Jones e Jason Bonham, figlio dello scomparso batterista e membro fondatore John “Bonzo” Bonham. Ci sono voluti due anni ai Led Zeppelin per sedersi insieme e rivederlo, e altri tre prima che fosse pronto per diventare un film – nei cinema italiani solo mercoledì 17 ottobre. Questo è quanto ha raccontato Jimmy Page durante la premiere londinese di Celebration Day.

Led Zeppelin Celebration Day “Non era previsto che diventasse un film”

«Era importante che alla reunion partecipassimo tutti. Siamo andati sul palco e abbiamo suonato alla grande. Ci abbiamo messo tanto tempo e fatica, e alla fine è venuta fuori una bella cosa. C’è da contare che quello è stato un concerto one-shot, senza show preliminari ne altri successivi. Non era stato programmato che poi ne venisse fatto un film. Per questo ha preso un po’ più di tempo, perché non ci abbiamo pensato per due anni». Il chitarrista ha poi rivelato che quella sera ci furono dei problemi audio sul palco della 02 Arena, ma che la band era affiatata e grazie a questo sono riusciti a superarli. «Per le prime due canzoni non abbiamo avuto modo di sentire i monitor, ma eravamo così in sintonia che siamo andati alla grande lo stesso». Davvero niente male per una band che negli ultimi 30 anni, salvo rare occasioni, non ha più suonato insieme.

Commenti

Commenti

Condivisioni