Notizie

Ligabue, il Mondovisione Tour passa anche dai piccoli palazzetti (in primavera)

Ligabue Mondovisione Tour palazzetti

Luciano Ligabue ha annunciato il Mondovisione Tour – Piccole Città 2014, una serie di concerti nei piccoli palazzetti in attesa di quello principale negli stadi. (Foto di Chico DeLuigi)

Una nuova sfida per Luciano Ligabue. Non contento del tour negli stadi che arriverà prossimamente, il rocker emiliano ha annunciato un’imminente anticipazione della tournèe chiamata Mondovisione Tour – Piccole Città 2014 che, come suggerisce il titolo, toccherà le piccole location, generalmente escluse dalle tappe dei concerti per via delle dimensioni troppo ridotte. Saranno 11 palasport con capienza massima di 2000 persone, per rievocare le atmosfere degli esordi, a strettissimo contatto con il pubblico.

«Ho proprio voglia di portarlo in giro questo “Mondovisione” – ha dichiarato Ligabue – Per cui comincio da qui, da Correggio, con un concerto nel palasport in cui ho cantato più di vent’anni fa, per poi suonare in altri piccoli palazzetti in altre piccole città. Per poi passare agli stadi. E poi andare in Europa e nel mondo. A presto».

Ligabue Mondovisione Tour palazzetti

il 27 marzo al Palasport Dorando Pietri di Correggio (RE);
il 29 marzo al Palasport di Fossano (CN);
il 31 marzo al Palaruggi di Imola (BO);
il 2 aprile al Palasport di Salsomaggiore Terme (PR);
il 4 aprile al Palasport di Latisana (UD);
il 6 aprile al Playhall di Riccione (RN);
l’8 aprile al Palasport Bernardo Speca di San Benedetto del Tronto (AP);
il 10 aprile al Palasport di Colle Val D’Elsa (SI);
il 12 aprile al Palasport Paternesi di Foligno (PG);
il 14 aprile al PalaFrosinone di Frosinone;
il 16 aprile al Pala Basento di Potenza.

I biglietti per i concerti potranno essere acquistati (posto unico al prezzo di €43.50+prev. per un totale di €50.00) esclusivamente presso la biglietteria predisposta all’interno del “Liga-Village” che si stabilirà nelle città che ospiteranno gli eventi, 3 giorni prima rispetto alla data del concerto stesso. In questo modo si eviteranno i soliti circuiti online per poter favorire il pubblico locale.

Commenti

Commenti

Condivisioni