Notizie

Lou Reed, un trapianto di fegato gli salva la vita: «Adesso sono più forte che mai»

Lou Reed trapianto fegato

Laurie Anderson ha dichiarato che suo marito Lou Reed è stato sottoposto ad una difficile operazione di trapianto di fegato che ne ha parlato sui social network.

In un intervista al Times, Laurie Anderson ha dichiarato che suo marito Lou Reed è stato sottoposto ad un trapianto di fegato, che fortunatamente è andato bene. Questo spiega sia l’annullamento, fino ad ora immotivato, al Coachella Festival, sia il silenzio che aveva avvolto l’ex Velvet Underground fino ad ora. «Mio marito ha subito un grosso intervento chirurgico – ha confessato Laurie –  che è andato molto bene. Un trapianto di fegato. È una cosa molto molto seria. Stava morendo. Non è divertente. Non credo che si riprenderà mai al 100% ma sicuramente riprenderà con le sue attività fra qualche mese. Sta già lavorando, facendo t’ai chi. Sono felice. Per lui è una seconda vita».

Il trapelare della notizia ha rotto il silenzio della rockstar 71enne che ha scritto sulla sua pagina Facebook un post sulla sua attuale situazione: «Sono un trionfo della medicina moderna, della fisica e della chimica. Sono più grande e forte che mai. Il mio regime di Chen Taiji e di salute mi ha fatto bene negli anni, grazie al Master Ren Guang-yi. Non vedo l’ora di tornare a suonare  sul palco, e di scrivere altre canzoni per connettermi con i vostri cuori e spiriti e tutto l’universo, in futuro».

L’ultima apparizione pubblica di Lou Reed risale allo scorso 4 marzo, quando sorprese molti fan, suonando senza preavviso ad un evento in occasione del quarantennale dell’uscita di Trasformer, mentre è del 2011 l’album Lulù, che il cantante newyorkese ha realizzato in collaborazione con i Metallica.

 

Commenti

Commenti

Condivisioni