Notizie

Madonna chiude il tour in Brasile tra i fischi

La cantante americana, dopo esser stata accusata dal Sindacato dei cittadini russi per «aver promosso l’omosessualità» durante il suo ultimo concerto in Russia l’agosto scorso ed esser stata assolta, è finita al centro di un’altra polemica durante il concerto tenuto in Brasile.

madonna russia gayIl 9 agosto 2012, durante il suo concerto a San Pietroburgo, Madonna aveva incitato con calore i fan a difendere i diritti degli omosessuali e non demordere nella battaglia per la liberazione delle Pussy Riot, la band punk femminista finita in galera per le idee anti-Putin.
La cantante aveva definito le tre ragazze «coraggiose» chiedendone il rilascio, sottolineando al contempo di non voler «mancare di rispetto al governo russo né alla Chiesa».
Una presa di posizione forte che aveva scatenato grandi polemiche. Il Sindacato dei cittadini russi, un associazione molto vicina al Cremlino, ha chiesto alla cantante un risarcimento di 333 milioni di rubli (più o meno 10 milioni di dollari) a seguito della violazione da parte di Madonna della legge che proibisce la propaganda dell’omosessualità tra i minori.
L’11 ottobre scorso, alla prima udienza la cantante non c’era e al suo posto Madonna non ha mandato nessun rappresentante. La giustizia russa, però, pare molto determinata a condannare la propaganda gay promossa dalla Ciccone, visto che l’ha convocata per la seconda udienza fissata per il 25 ottobre prossimo con tanto di avviso recapitato direttamente nella casella della posta della casa newyorkese di Madonna.
Una vicenda che sembrava destinata a non avere termine ne toni moderati, visto che già il vicepremier russo – di orientamento nazionalista ed ex ambasciatore all’Ue – Dmitri Rogozin aveva scritto su Twitter ,dopo la performance di Madonna ed il suo appello per la scarcerazione delle Pussy Riot, «ogni ex p……  tende a dare in giro lezioni di morale. In particolare quando si trova in tournee all’estero».

Madonna questa estate si è prodigata molto riguardo la tolleranza tanto da esporsi con queste parole durante la tappa francesce del suo MDNA Tour: «Sono tempi spaventosi per il mondo. I mercati stanno crollando, in Grecia non hanno da mangiare, la gente soffre in tutto il pianeta e ha paura. E cosa succede quando la gente ha paura? Diventa intollerante. Si inizia a puntare il dito verso gli altri. A dire “Sei tu la causa, sei tu il problema, è tua la colpa”. E poi gridano “vattene”. E questa non è la risposta al problema perché non esiste il nemico esterno, il nemico è dentro di noi». Non è un caso che la popstar abbia scelto proprio Parigi per affrontare questo tema. All’inizio del suo MDNA Tour (guarda le foto del concerto di Milano), aveva duramente criticato Marine Le Pen, leader del Fronte Nazionale francesce, partito di estrema destra, per le sue posizioni intolleranti.

Bene, Madonna è stata assolta dalla corte distrettuale Moskovsky di San Pietroburgo che ha respinto la querele presentata contro la signora Ciccone.
Ma i guai per lei non sembrano essere finiti: infatti, gli spettatori presenti allo Stadio Olimpico di Porto Alegre ieri sera, non hanno apprezzato il ritardo con il quale Madonna si è presentata sul palco. Tre ore. C’è da registrare però anche l’ottimo show che la cantante americana ha poi offerto al pubblico brasiliano, che non le ha risparmiato i fischi per l’attesa.
Chissà come si comporterà nelle prossime due date a Buenos Aires il 13 e 15 dicembre prossimo.

Commenti

Commenti

Condivisioni