Notizie

Marco Mengoni, il «Primo tempo» del nuovo album esce a gennaio 2015

foto-concerto-marco-mengoni-firenze-19-ottobre-2013_panucci_ (15)

Marco Mengoni ha annunciato l’uscita del nuovo (e atteso) album a inizio 2015. Il disco sarà la prima parte di un progetto diviso in “due grandi tempi”. Foto di Roberto Panucci

Buone notizie per i fan di Marco Mengoni: l’artista ha annunciato l’uscita dell’atteso nuovo album – successore di #PRONTOACORRERE previsto per gennaio 2015. Il disco farà parte di un unico grande progetto diviso in due volumi: un primo e un secondo “tempo” che raccoglieranno quelle che lui chiama “le playlist ancora in fase di scrittura e di lavorazione“. Uno stesso lavoro pubblicato in due parti (il cui titolo potrebbe forse essere Quello che sarà), presentate al pubblico con un intervallo temporale nel mezzo. Non ci sono notizie in merito, ma è facilmente immaginabile che il secondo capitolo esca dopo il tour con cui Mengoni girerà l’Italia a maggio 2015.

Ecco le parole con cui Marco, sul suo sito ufficiale, ha annunciato la pubblicazione.

Quello che sarà ancora non lo so per certo. Però voglio dirvi (non potrei, ma chissenefrega delle “regole della discografia”) che sarà un unico progetto in due grandi tempi. Un cammino in progress, per proseguire insieme, appunto.
I brani hanno sempre una vita propria al di là del supporto che li contiene, sono ovunque e in ogni momento. Un album, oggi più che mai, assomiglia ad una playlist di situazioni, una sequenza di canzoni che abbiamo la fortuna di modellare e continuare a far crescere. Sono tutte importanti, perché rappresentative di esistenza e quindi di appartenenza. Ad un “oggi” comune, che continua a scorrere. Quello che sarà è una prima playlist, una sorta di volume uno: un primo tempo che raccolga i suoni della vita vissuta sino a qui, nei nuovi brani. Ma si continua a vivere e quindi a scrivere e a condividere.
Per questo ho chiesto alla mia casa discografica di andare avanti e non chiudere la fase di “studio” perché questo progetto fosse in divenire, in continua evoluzione. Ero in cerca di un modo per soddisfare il mio bisogno di condivisione, di live, di fisico con la necessità di vivere e di scrivere. Chiudere un album in un luogo e in un tempo mi sembrava soffocasse questo flusso continuo che non deve smettere di scorrere, in una costante sana incoscienza.
Ecco #quellochesarà
a gennaio il PRIMO TEMPO_

Commenti

Commenti

Condivisioni