Notizie

Michael Jackson resta sul trono, Thriller si conferma l’album più venduto

michael-jackson-thriller-album-venduto-di-piu-storia

Michael Jackson non abbandona il trono delle vendite e, anzi, si assicura che la palma della vittoria continui a restare nelle sue mani distaccando ancora di più gli avversari. Da quando è uscito nel 1982 Thriller detiene il record di vendite nel mondo, ma qualche giorno fa The Recording Industry Association Of America (RIAA), l’istituzione che rappresenta l’industria discografica americana, ha annunciato che l’album ha passato i 30 milioni di copie vendute in USA, tenendosi ben saldo il titolo di disco più venduto nei cinque continenti.

Michael Jackson Thriller album venduto di più storia

«È chiaro che Michael Jackson è semplicemente il più grande artista di tutti i tempi. Non solo perchè ha raggiunto risultato sbalorditivi nelle classifiche di ascolto e nelle vendite ma anche perchè è diventato qualcosa che non sta nè in cielo nè in terra. Thriller è una pietra miliare, è perfetto. Sono molto orgoglioso di poter dire che Michael è l’anima e il cuore della Epic Records e che rimarrà sempre l’unico e il solo Re del Pop» ha dichiarato L.A. Reid, Presidente e Ceo della Epic Records, la casa discografica di Jackson.

Sono più di 100 milioni le persone che hanno acquistato il disco (un terzo solo negli USA), quasi il doppio di quelle che hanno comprato Back In Black degli AC/DC, in seconda posizione con circa 52 milioni di copie, davanti a The Dark Side Of The Moon dei Pink Floyd con 50 milioni. La grandezza di MJ è ulteriormente confermata – non che ce ne fosse bisogno – da una rapida scorsa delle altre posizioni: lo ritroviamo anche sul quinto gradino con Dangerous del 1991 (circa 35 milioni) e sul settimo con Bad del 1987 (40 milioni). Chissà se colei che ha sbaragliato tutti i record quest’anno, Adele, arriverà ad insidiare il primato del Re del Pop… a giudicare dai numeri che ha registrato finora, potrebbe essere solo una questione di tempo. Ai posteri l’ardua sentenza, questa volta è proprio il caso di dirlo.

Commenti

Commenti