Notizie

Milano Arena Music 2012 il TAR ribalta la decisione del Comune

Edizione 2012 del Milano Arena Music: Il TAR ha infatti dato ragione alla FourOne di Vittorio Quattrone, ribaltando così la decisione del Comune.

Milano Arena Music 2012 TAR ComuneL’edizione 2012 del Milano Arena Music, festival estivo dell’Arena Civica, sembra destinato a tornare nelle mani dell’organizzatore che per anni ha messo in piedi il Milano Jazzin’ Festival. Il TAR ha infatti dato ragione alla FourOne di Vittorio Quattrone che aveva fatto ricorso contro la decisione del Comune di affidare i lavori, dopo una gara d’appalto, a NetService. Vittorio Angiolini – avvocato di FourOne – ha dichiarato a Rockol che la sentenza del Tribunale è «tecnicamente una sospensiva, ovvero un provvedimento di immediata attuazione, che dice due cose: la prima è che l’affidamento dell’aggiudica a NetService è bloccato, e la seconda che l’offerta di NetService è da giudicarsi non idonea in quanto a cast artistico. In astratto è possibile che il Comune presenti un ricorso in appello al Consiglio di Stato, che però -impiegerebbe almeno un mese e mezzo per prendere i primi provvedimenti, non rispettando così le tempistiche previste».

Tutto comincia il 17 marzo scorso, quando l’Assessore Stefano Boeri (Cultura, Moda, Design) annuncia il bando per la gestione del festival, nonostante fossero già state annunciate diverse date all’Arena di Milano per luglio. Il 6 aprile, Boeri comunica che l’appalto è affidato a NetService, precisando che il calendario presentato fino a quel momento non era da ritenersi valido e che i biglietti per i concerti non potevano essere venduti. Il 20 aprile, sempre Boeri annuncia il cast definitivo del Milano Arena Music, ma dai management di alcuni artisti (tra cui Manu Chao e Caparezza) smentiscono di avere accordi con NetService. È il caos: il Comune fa parziale retromarcia annunciando di non aver ancora preso una decisione, nonostante NetService avesse annunciato di avere comunicazioni ufficiali in merito. Così Quattrone decide di presentare ricorso al TAR, che gli dà ragione: NetService non ha presentato un cast idoneo alla manifestazione.

E adesso? Si aspetta la risposta del Comune di Milano alla sentenza del Tribunale, ma è molto probabile che l’evento torni nelle mani di FourOne, con i concerti già annunciati in calendario. E niente più, perchè non c’è tempo.

Clicca qui per il calendario dei concerti già confermati.

Commenti

Commenti

Condivisioni