Notizie

Motorhead, parla Lemmy: la morte non mi spaventa

motorhead-lemmy-morte

Il frontman dei Motorhead Lemmy Kilmister ha apertamente parlato della morte e di ciò che ha passato negli ultimi mesi durante un’intervista con Rolling Stone USA.

Quando lo scorso giugno i Motorhead sono stati costretti ad annullare il tour a causa dei problemi di salute di Lemmy, molti fan hanno subito temuto il peggio. Il fatto è che lo stile di vita estremamente rock’n’roll ma anche profondamente autodistruttivo del rocker, classe 1945, non può non avere conseguenze. Lo ha recentemente raggiunto Steve Appleford, cronista di Rolling Stone USA per chiedergli come sta. Lo ha trovato in un bar di Los Angeles. Nel bicchiere Diet Coke, non Jack Daniel’s.

«Non c’è niente di più strano che perdere tutto ciò che hai sempre avuto da un momento all’altro. Non bevo e non fumo praticamente più, non è divertente, sarebbe ancora meno divertente se morissi. La morte è inevitabile, non mi spaventa, ho la mia età e so che quando me ne andrò vorrei succedesse mentre sto facendo ciò che so fare meglio. Ero arrivato a un punto in cui non mi ricordavo nulla di ciò che era successo la sera prima. Voglio dire mi svegliavo in mezzo al vomito altrui. Non voglio dire che non sia giusto divertirsi e farsi una riga una volta tanto, ma non deve essere la tua vita tutto questo.»

Commenti

Commenti

Condivisioni