Notizie

Muse in Italia nel 2015, molto probabile una data a luglio

Muse in Italia 2015

L’attesa che circonda il nuovo ciclo artistico dei Muse (album + concerti) comincia a essere davvero grande. Così, dopo le prime date nei festival annunciate dagli inglesi, ci siamo messi a caccia di informazioni. E ci risulta che un live in Italia, nell’estate 2015, Matt Bellamy e soci dovrebbero annunciarlo a breve. Foto di Francesco Prandoni

Ufficiale il nuovo concerto dei Muse in Italia nell’estate 2015

Ricapitoliamo. I Muse sono in studio per registrare il loro settimo album, follow up di quel The 2nd Law che gli ha consentito un nuovo passo in avanti nella graduatoria dei più importanti gruppi rock del mondo – i tre sold out (su tre stadi) in Italia del 2013 sono lì a dimostrarlo. Nel frattempo, hanno annunciato cinque concerti in altrettanti festival europei per la prossima stagione open air, due in Germania a fine maggio, uno in Austria a inizio giugno, poi Portogallo e Spagna a luglio. Segnale inequivocabile della strategia del gruppo inglese: la prossima estate, quando il disco potrebbe non essere ancora uscito, gireranno l’Europa dei grandi raduni, che consentono di muoversi con una produzione light – cioè senza la complessità e i costi dello spettacolo visto l’anno scorso.

E l’Italia? Nel nostro Paese arriveranno in autunno, con i palazzetti al chiuso, per poi magari tornare negli stadi nell’estate 2016, ripercorrendo le orme di quanto fatto dopo la pubblicazione di The 2nd Law. Perché qui, un festival in grado di ospitare un “mostro” come i Muse, non ce l’abbiamo. Lo scrivevamo proprio noi di Onstage qualche giorno fa. Eppure questa versione dei fatti non convinceva per primi noi stessi. Il tarlo ci è rimasto in testa, o forse semplicemente non volevamo accettare che il prossimo giro di Matt Bellamy e soci non prevedesse lo Stivale. E così abbiamo cominciato a fare qualche domanda in giro. A muovere le nostre pedine, come direbbe qualcuno.

Muse in Italia nel 2015

Sorpresa. Almeno una data in Italia i Muse dovrebbero farla. Boom! Le opzioni sono due e riguardano comunque i festival. Una è la Fiera di Rho (MI), che ha già ospitato i concerti di Foo Fighters, Metallica, Green Day e Aerosmith. È uno spazio che può contenere fino a 30mila persone e non dimentichiamo che Milano è la sede di Expo 2015, che inizia proprio la prossima primavera. Ma al momento non c’è un festival in programma a Rho (anche se qualcosa si sta muovendo). La seconda possibilità è Roma, o meglio Rock in Roma. L’evento capitolino, ormai tradizione dell’estate live italiana, può allestire uno spazio di dimensioni superiori a quelle abitualmente utilizzato per i concerti, anch’esso da 30mila posti: è già capitato con Radiohead nel 2012, Springsteen nel 2013 e Metallica nel 2014.

Guarda caso sul profilo Facebook di Rock in Roma sono apparsi un countdown e chiari riferimenti a imminenti annunci. Mettendo insieme questi elementi e le informazioni che abbiamo raccolto, siamo piuttosto tranquilli nell’affermare che è molto vicina l’ufficializzazione di una data dei Muse in Italia nell’estate 2015. A quanto ci risulta, luglio e Roma dovrebbero essere mese e città giusti. Già all’inizio di settimana prossima (il countdown di cui sopra porta a lunedì 17) dovrebbe arrivare la conferma.

Quello che sembra non tornare sono i numeri: 30mila biglietti per un concerto di un gruppo che l’anno scorso nel nostro Paese ne ha venduti 140mila? In realtà, come dicevamo, nella testa degli inglesi potrebbe esserci l’idea di tornare in Italia sia in autunno che durante l’estate 2016. Quindi, per il momento, meglio non esagerare.

@DanieleSalomone

Commenti

Commenti

Condivisioni