Notizie

Neil Young presenta Pono, il lettore digitale per riscoprire la musica

neil-young-pono-lettore-digitale-musica

Neil Young torna con Pono. Non un album di inediti, ma un lettore digitale per ascoltare la musica a un livello mai sentito prima. «Voglio riportarvi alla vera musica».

Molti lo considerano uno degli artisti più influenti della storia del rock, ma con Pono l’eterno Neil Young ambisce a influenzare l’idea stessa di musica. Il cantante ha presentato al SXSW Festival di Austin in Texas il suo ultimo progetto: non un album di inediti, ma un lettore di musica digitale per far «sentire a tutti gli amanti della musica quello che sentono gli artisti: voglio riportare a tutti la vera musica».

L’obiettivo di Neil Young è restituire alla musica un alto livello di qualità. Per spiegare il lavoro fatto, il cantante ha paragonato l’ascolto con Pono al sentire musica sopra il pelo dell’acqua, mentre con l’mp3 sotto. In termini pratici, Neil sostiene che gli attuali mp3 restituiscano solo il 5% della qualità della musica. Il livello di risoluzione massimo di Pono (su file in formato flac) raggiungerà i 9216 kbps, con 192 kHz e 24 bit. Basti pensare, per fare un paragone, che raramente un mp3 supera una qualità di 320 kbps.

Il costo di Pono sarà di 399 dollari, mentre il prezzo per ogni singolo disco in formato digitale ad altissima risoluzione varierà tra i 15 e i 25 dollari. Questo perché le compagnie discografiche stanno digitalizzando secondo i nuovi standard di qualità di Pono i loro archivi. Il lettore avrà una memoria di 192 Gb, capace di contenere tra i 100 e i 500 album (in base alla qualità sonora e alla lunghezza del disco), e potrà essere espansa da apposite memory card. Per dare un’idea del livello di attenzione al dettaglio, ci saranno due uscite audio, una pensata specificamente per l’ascolto in cuffia e l’altra per il collegamento a uno stereo.

E, per dimostrare la bontà del risultato ottenuto, Neil Young ha anche chiesto ad alcuni amici cantanti di dare un loro personale commento su Pono. Ecco come ha reagito all’ascolto gente del calibro di Bruce Springsteen, Elvis Costello, Dave Grohl, Jack White, Norah Jones.

Commenti

Commenti

Condivisioni