Notizie

Nuvole di ossigeno, la canzone che aiuta l’Istituto dei Tumori di Milano

nuvole di ossigeno the b livers canzone

Faso ha collaborato con The B.Livers, un gruppo di ragazzi in cura presso l’Istituto dei Tumori di Milano, aiutandoli a mettere in musica gli stati d’animo di chi combatte una battaglia così difficile. Così è nata Nuvole di ossigeno, canzone in vendita online a scopo benefico.

Nuvole di ossigeno è il titolo che i ragazzi del Progetto Giovani dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano hanno scelto per la canzone che hanno composto insieme a Faso di Elio e Le Storie Tese. E che si può acquistare su iTunes oppure in formato fisico presso il Social Point Near in Piazza San Fedele a Milano – dal 4 febbraio in tutte le librerie Feltrinelli.

Il progetto non ha solo lo scopo di raccogliere fondi, ma anche quello di sensibilizzare l’opinione pubblica e in particolare gli adolescenti. In Italia infatti gran parte delle difficoltà nel curare adeguatamente i ragazzi di età compresa tra i 15 e i 19 anni è dovuta, da un lato, alla mancanza di un protocollo di procedure che li indirizzi tempestivamente nei centri più qualificati e, dall’altro, alla diagnosi tardiva della malattia. Aiutare le famiglie e i giovani a capire quali sintomi in un’età del genere devono destare sospetto può rivelarsi fondamentale, per arrivare ad un esito positivo: già adesso, con i trattamenti più moderni, circa il 70% degli adolescenti guarisce e nella stragrande maggioranza dei casi può avere una vita normale, ma questa è una percentuale che può aumentare.

Proprio con questo obiettivo agisce da qualche anno a questa parte il Progetto Giovani, che nel 2013 ha portato Faso tra le mura dell’Istituto per aiutare un gruppo di ragazzi in cura a mettere in musica gli stati d’animo che caratterizzano un’esperienza così provante. In circa sette mesi di lavoro – passati tra campionature, linee melodiche, abbozzi di strofe e ritornelli – è nato il brano Nuvole di ossigeno, scritto coralmente dai ragazzi – che hanno assunto il nome The B.Livers – con la supervisione del bassista degli Elii: «Ognuno ha intonato qualche nota inventando liberamente o ha messo per iscritto parole, frasi, emozioni, immagini. Nessuno di loro è un professionista e l’unico successo che inseguono è la vittoria nella battaglia contro la malattia. Io ho avuto l’onore di raccogliere tutto questo materiale e cercare di farlo confluire in una cosa sola», racconta Faso.

I proventi della vendita del brano – realizzato in collaborazione con l’Associazione Bianca Garavaglia e la Fondazione Magica Cleme – saranno destinati al finanziamento dei nuovi progetti futuri dedicati ai giovani pazienti dell’Istituto dei Tumori, che vuole così proporre un’idea nuova di cura, che metta al centro non la malattia ma l’adolescente.

Ecco il video della canzone, che potete comprare ora qui.

 

Commenti

Commenti

Condivisioni