Notizie

Pace tra Courtney Love e Dave Grohl: nuovo inizio per i Nirvana?

rock and roll hall of fame 2014 nirvana

Grandi emozioni nella serata Rock and Roll Hall of Fame 2014. Pace fatta tra Dave Grohl e Courtney Love per l’introduzione dei Nirvana. Che sia un nuovo inizio per aprire gli archivi della band e tornare ai live?

Il momento più atteso della Rock and Roll Hall of Fame induction 2014 era l’introduzione dei Nirvana nel gotha degli artisti, cantanti e gruppi che hanno fatto la storia della musica. Michael Stipe in un’emozionante discorso ha spiegato perché il gruppo meritasse l’onorificenza, prima di invitare sul palco il batterista Dave Grohl, il bassista Krist Novoselic e Courtney Love in rappresentanza del marito Kurt Cobain, del quale proprio pochi giorni prima (il 5 aprile) si era celebrato il ventennale della morte. In quell’istante è successo quello che in molti speravano: Courtney durante il discorso di ringraziamento si è girata e ha abbracciato Dave, con il quale negli ultimi anni aveva spesso litigato per questioni legate ai soldi e ai diritti sulle canzoni dei Nirvana (ma anche perché Love aveva accusato Grohl di voler sedurre la figlia Frances Bean Cobain). Invece quell’abbraccio significa molto per tutti i fan dei Nirvana e forse può segnare un nuovo inizio.

Un solo istante ha rubato la scena all’intera serata e persino all’esibizione di Grohl e Novoselic, affiancati sul palco da ben quattro diverse cantanti per sostituire Kurt:  Joan Jett (che ha cantato Smells Like Teen Spirit), Annie Clark alias St. Vincent (Lithium), Kim Gordon dei Sonic Youth (Aneurysm) e la giovanissima Lorde (All Apologies). [in fondo a questa pagina trovate i video, ndr]

La serata è stata molto lunga, con l’introduzione di artisti come Peter Gabriel (già dentro la Hall of Fame con i Genesis), Cat Stevens (alias Yusuf Islam), Kiss, Hall & Oates, Linda Ronstadt e E Street Band. Proprio Bruce Springsteen ha tenuto il discorso per introdurre i suoi storici compagni di viaggio della E Street e per l’occasione sono saliti sul palco anche Vini Lopez e David Sancious, batterista e tastierista originali del gruppo dal 1972 al 1975.

Chris Martin dei Coldplay ha introdotto Peter Gabriel. Poi è stata la volta dei Kiss, indotti da Tom Morello dei Rage Against The Machine, piuttosto freddi e polemici nei confronti della Rock and Roll Hall of Fame, colpevole a loro dire di non averli inseriti prima. Terzo in ordine di apparizione è stato Cat Stevens, introdotto da Art Garfunkel. Linda Ronstadt, malata di Parkinson, non ha potuto invece cantare ed è stata sostituita da Carrie Underwood, Bonnie Raitt, Emmylou Harris e Sheryl Crowe. Poi è arrivato il turno di Springsteen e della E Street Band e di Hall & Oates, introdotti da Ahmir Jenkins dei The Roots. Ultimi in ordine di introduzione sono stati i Nirvana, celebrati da Stipe come artisti prima ancora che musicisti.

L’acceptance speech dei Kiss

Cat Stevens canta Wild World

Bruce Springsteen introduce la E Street Band

Il discorso di Michael Stipe sui Nirvana

Il discorso di ringraziamento dei Nirvana

Nirvana e Joan Jett – Smells Like Teen Spirit

Nirvana e Annie Clark (St. Vincent) – Lithium

Nirvana e Lorde – All Apologies

Commenti

Commenti

Condivisioni