Notizie

Pearl Jam: la grande Wishlist per i 20 anni di carriera

Era il marzo del 1991 quando i Pearl Jam entrarono nei London Bridge Studios di Seattle per registrare Ten.

Quest’anno, per festeggiare i 20 anni passati alla grande da quel pomeriggio di inizio ’90, la band americana ha in programma di festeggiare con il botto.

Il 3 e 4 settembre, si esibiranno come headliner all’Alpine Valley Music Theatre di East Troy, nel Wisconsin, per poi partire con un tour canadese di dieci date.

In autunno, poi, uscirà Pearl Jam Twenty, in una duplice veste: un film, diretto dal regista e giornalista musicale Cameron Crowe che documenta il percorso della band nell’arco di questi vent’anni, attraverso oltre 1.200 ore di filmati d’archivio rari, inediti e da più di 24 ore di “girato” recente, come interviste ed esibizioni dal vivo. Il film sarà accompagnato da una colonna sonora la cui tracklist è stata scelta dallo stesso Cameron Crowe.
Parallelamente uscirà Pearl Jam Twenty, il libro: un’opera che documenta i due decenni di vita della band. Arricchito da una prefazione di Cameron Crowe, il volume è stato scritto e compilato da Jonathan Cohen, giornalista musicale di lungo corso e attuale responsabile della programmazione musicale dello show televisivo Late Night with Jimmy Fallon, in collaborazione con Mark Wilkerson (autore di “Who Are You: The Life of Pete Townshend”). Illustrazioni e grafica sono state curate da Regan Hagar, designer di fiducia della band.

Non è un caso che sia Cameron Crow a timbrare questa festa, perché sempre in quel 1991, i Pearl Jam realizzarono la colonna sonora di Singles – L’amore non è un gioco, con le canzoni State Of Love And Trust e Breath. Il film, era diretto da Cameron Crow.

 

Commenti

Commenti

Condivisioni